Cultura
la grande kermesse

Como Città della Musica, il Festival torna in Arena: da Bersani a Fatoumata Diawara fino ai Kataklò

Questa quindicesima edizione, che andrà in scena dal 29 giugno al 17 luglio 2022, è intitolata "Prediletti dalle stelle".

Como Città della Musica, il Festival torna in Arena: da Bersani a Fatoumata Diawara fino ai Kataklò
Cultura Como città, 14 Maggio 2022 ore 12:21

Torna all’Arena del Teatro Sociale il Festival Como Città della Musica, dopo due anni passati in altri luoghi. Questa quindicesima edizione, che andrà in scena dal 29 giugno al 17 luglio 2022, è intitolata "Prediletti dalle stelle", citazione tratta da "L’elisir d’amore", opera che inaugura il Festival, ma che vuole riferirsi alle stelle in maniera più ampia: dalla volta celeste e al cielo notturno che faranno da splendida cornice ai nostri spettacoli, fino alle stelle del cinema con un richiamo a Charlie Chaplin nell’immagine e un leitmotiv cinematografico che si intreccerà nella programmazione.

Como Città della Musica: il programma del festival

Come ormai da dieci anni, il Festival inaugura con "200.Com Un progetto per la città", giunto all’ottava edizione. Il titolo scelto per quest’opera partecipativa del Teatro Sociale di Como è ancora una volta "L’elisir d’amore" di Gaetano Donizetti, in scena mercoledì 29 giugno, venerdì 1 e sabato 2 luglio. A dirigere Orchestra 1813, coro e cantanti professionisti ci sarà la direttrice Azzurra Steri. La regia è di Manuel Renga che ha studiato l’Arena, trasformandola in “un set cinematografico che ci ricorda le ambientazioni e i personaggi di Modern times di Charlie Chaplin o di Animal crackers dei Fratelli Marx”. Protagonisti i cantanti AsLiCo vincitori e finalisti delle passate edizioni del Concorso per giovani cantanti lirici: Claudia Urru (Adina), Nico Franchini (Nemorino), Lodovico Filippo Ravizza (Belcore) e Matteo Mollica (Dulcamara).

Giovedì 7 luglio torna ad esibirsi nella sua città d’adozione la regina della musica africana Fatoumata Diawara, impegnata in un tour internazionale. Accompagnata dalla sua band, presenterà Fenfo, l’album che le è valso due nomination ai Grammy Awards nel 2019. Audacemente sperimentale ma rispettoso delle sue radici, è un disco che la definisce come la voce della giovane donna africana, orgogliosa della sua eredità, ma con una visione che guarda con sicurezza al futuro e con un messaggio universale.

Si passa poi alla musica classica venerdì 8 luglio. In questa serata il celebre violinista comasco Davide Alogna si esibirà insieme all’AYSO Orchestra (Apulian Youth Symphony Orchestra), guidati dalla bacchetta della direttrice Teresa Satalino. In programma le musiche di L. Bernstein, J. Brahms, F. Mendelssohn, I. Stravinskij.

Ampio spazio avrà la danza

Primo appuntamento sabato 9 luglio con Kataklò Athletic Dance Theatre, la più importante compagnia italiana di physical theatre, torna sulle scene inneggiando alla ripartenza: we are Back to Dance! L’atletismo e la poesia che hanno reso la compagnia ambasciatrice del Made in Italy nel mondo, tornano sulle scene ad ammaliare e a diffondere vitalità.

Domenica 10 luglio è in programma uno spettacolo acrobatico, comico e musicale, che richiama il cinema. Sulle travolgenti note della colonna sonora del leggendario film di John Landis, i Black Blues Brothers fanno rivivere uno dei più grandi miti pop dei nostri tempi a colpi di piramidi umane, limbo col fuoco, salti acrobatici con la corda e nei cerchi. I cinque artisti kenioti sono strabilianti equilibristi, sbandieratori, saltatori e acrobati col fuoco. Ogni oggetto di scena diventa uno strumento per acrobazie mozzafiato e coinvolgimento costante del pubblico.

Mercoledì 13 luglio la Compagnie Hervé Koubi chiude la danza con "Boys don’t cry", creazione del 2018 di Hervé Koubi, artista francese di origine algerina che ha creato la sua compagnia nel 2000 ottenendo un rapido successo a livello internazionale. Lo spettacolo alterna momenti di contemporanea, hip-hop e di parlato, e racconta cosa significa scegliere di diventare ballerino quando sei un ragazzo, specialmente quando provieni da Paesi dove la differenza di genere pesa ancora tanto sui destini individuali.

La settimana successiva vedrà in Arena giovedì 14 luglio "Oblivion summer show", uno spettacolo degli Oblivion, gruppo comico che ama giocare con la musica e il teatro, una sorta di Spotify vivente che spazia dai Queen a Gianni Morandi. Faranno passare agli spettatori una piacevole e divertente serata in musica.

Venerdì 15 luglio "La lunga Notte Jazz" inonderà la città di musica jazz. In arena si esibirà Bebo Ferra Voltage Trio, accompagnato dall’icona del jazz internazionale Enrico Rava, special guest. Prima e dopo il concerto, dalle 18.30 alla 1 di notte, sarà possibile assistere alla jam session di numerose band in diverse parti della città, da Piazza San Fedele a Piazza Volta, passando per l’Aeroclub, l’Ostello Bello, e per chiudere infine a Giulietta al Lago. Il 23 maggio verrà pubblicato un bando per dare la possibilità a tutti i musicisti jazz di partecipare alla notte.

I concerti

Gli ultimi due eventi in Arena sono in collaborazione con MyNina Spettacoli.

Samuele Bersani sceglie Como per dare via al suo Cinema Samuele Tour Estate, sabato 16 luglio. Un tour che attraverserà l'Italia e porterà la musica di uno degli artisti più amati di sempre in un incontro di suoni e immagini tra le note e le storie dei suoi album precedenti, in una versione completamente riarrangiata, e quelle del suo ultimo apprezzatissimo disco. La scaletta è il racconto in note di trent'anni di carriera, ma anche, e soprattutto, di quelle delle “sale” del suo ultimo album, da ascoltare e guardare come un film.

Chiude il Festival domenica 17 luglio "Alla scoperta di Morricone", omaggio al celebre nome italiano del cinema. Il tributo unico dell’Ensemble Symphony Orchestra, diretta dal Maestro Giacomo Loprieno, alle musiche del grande compositore italiano si arricchisce di nuove pagine in gran parte meno conosciute ma di grande bellezza nello sconfinato repertorio del M° Morricone per dar vita a questo nuovo spettacolo. Non solo un concerto, ma un percorso di parole, suggestioni e performance solistiche che guidano lo spettatore attraverso i decenni che hanno reso grande il cinema e la musica italiana e internazionale.

Intorno al Festival

Come da tradizione, oltre all’Arena c’è in programma Intorno al Festival, rassegna gratuita molto apprezzata dal pubblico che si ritrova così a scoprire e ri-scoprire luoghi particolarmente affascinanti della nostra città e del nostro lago. Dall’alba al tramonto, dai parchi, agli hotel, passando per le piazze centrali della città, fino al Parco Negretti, in periferia, con spettacoli per bambini, concerti d’opera, cori, musica classica e jazz… il leitmotiv è sempre il cinema, che prende piede nella musica. A rendersi disponibili alla collaborazione gli hotel Sheraton Lake Como e Hilton, i bar Ostello Bello e Giulietta al Lago, Associazioni e Enti come Aero Club Como, EXPOMUS/AMRe-Play.

Seguici sui nostri canali
Necrologie