Distretto turistico del centro lago: Bellagio, Menaggio, Tremezzina e Varenna uniti

I quattro comuni del cuore del lago di Como si uniscono per creare un nuovo distretto turistico. L'obiettivo è promuovere questa particolare zona.

Distretto turistico del centro lago: Bellagio, Menaggio, Tremezzina e Varenna uniti
Cultura 08 Agosto 2017 ore 15:02

"Nel pomeriggio di ieri l’Associazione Promo Bellagio, l’Associazione Albergatori Val Menaggio, l’Associazione Turistica Tremezzina e quella degli Operatori Turistici di Varenna con i Comuni di Bellagio, Menaggio, Tremezzina e Varenna, già riconosciuti come Distretto dell'attrattività turistica da Regione Lombardia, hanno siglato il protocollo d’intesa che getta le basi per la delimitazione e l’istituzione, da parte del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo, del Distretto turistico del Centro Lago di Como". Lo hanno affermato con entusiasmo le parti firmatarie. Questo è il primo atto per sottoporre a Regione Lombardia la richiesta di proporre al MIBACT che il territorio del centro lago di Como venga riconosciuto come Distretto Turistico ai sensi della legislazione nazionale.

Distretto turistico del centro lago di Como: l'idea dei firmatari

L'obiettivo della creazione di un distretto turistico in questa zona è aumentare ancora di più l'attrattività del centro lago di Como, zona conosciuta in tutto il mondo. Diversi gli obiettivo che si pongono i firmatari; riqualificare e rilanciare l’offerta turistica tramite un’interazione sinergica tra le risorse attrattive ambientali, culturali, ricettive, le infrastrutture che ne consentono la fruibilità ed il sistema delle imprese che offrono servizi. Importante potrebbe diventare il prolungamento della stagione turistica e la destagionalizzazione delle attività. Fondamentale lo sviluppo delle aree montane con interventi volti al recupero dei borghi antichi, dei beni culturali e paesaggistici , delle specialità eno-gastronomiche.

L'idea quindi è quella di promuovere un piano strategico unitario del territorio che sappia integrare i progetti e le ambizioni già presenti nelle province di Como e Lecco. Tema fondamentale in questo senso è promuovere un programma per la mobilità sostenibile, attraverso  l’integrazione e lo sviluppo delle infrastrutture dei trasporti, la riqualificazione dei waterfront  secondo criteri di riduzione del traffico veicolare e incremento di aree verdi, percorsi pedonali e ciclabili, quindi una rimodulazione delle direttrici di traffico urbano e di sensibile ampliamento della disponibilità di parcheggi.

Risvolti positivi anche per le imprese

I soggetti firmatari che vorrebbero la creazione del distretto turistico ricordano che "in base alla legislazione nazionale per i distretti turistici per le imprese del Distretto è previsto il conseguimento e la realizzazione di agevolazioni e semplificazioni fiscali, amministrative, finanziarie e di ricerca e sviluppo, con l’attivazione di sportelli unici di coordinamento dell'attività delle Agenzie fiscali e dell’Inps".

Per questo motivo è prevista la costituzione di un organismo permanente di consultazione denominato Struttura di coordinamento del Distretto turistico del centro lago di Como che avrà sede presso il Comune di Tremezzina e composto da rappresentanti dei soggetti sottoscrittori del protocollo.

Necrologie