Estate 2017: è boom di turisti sul lago di Como

L'estate 2017 è un vero successo per il lago di Como. Gli agriturismi comaschi sono quasi in overbooking ed è boom di turisti sul Lario.

Estate 2017: è boom di turisti sul lago di Como
Cultura 02 Agosto 2017 ore 11:36

In questa estate 2017 sono 7 milioni i pernottamenti previsti in agriturismo, con un aumento stimato pari al 8% rispetto allo scorso anno. Senza contare il fatto che c'è stato uno storico sorpasso degli ospiti stranieri rispetto a quelli italiani.

Non fanno eccezione rispetto alla media nazionale le strutture agrituristiche sul lago di Como che sono ad un passo dall'overbooking. Ancora 100 posti letto - secondo le stime di Coldiretti Como Lecco - per gli agriturismi lariani che si preparano al tour de force nelle due settimane centrali di agosto in cui già si registrano più di 1200 prenotazioni. Sul Lario è boom di turisti e il 90% delle strutture (non solo agriturismi) secondo quanto riporta Priceline Group è quasi sold out.

Estate 2017: gli stranieri scelgo il Lario

Come spiega il titolare di un agriturismo di Brienzo, frazione di Gravedona ed Uniti "Non sappiamo più dove metterli, i clienti. Quest’anno c’è stata una vera e propria esplosione di arrivi: il 95% dei miei clienti sono stranieri, in particolare dal nord Europa, e vengono da paesi come Belgio, Olanda, Francia, Danimarca. Addirittura, ultimamente sono arrivati turisti anche dalla Nuova Zelanda". Le 212 strutture agrituristiche della zona sono praticamente piene e a fare da padroni sono gli stranieri che quest'anno hanno scelto come meta estiva l'Italia. "La presenza straniera, nella nostra struttura, è dell’80%: i turisti arrivano in particolar modo dalla Germania" raccontano gli imprenditori di Pellio d’Intelvi (CO) Federico e Paola Caprani.

Tante le motivazioni di questa scelta. Certamente un timore a partire verso mete meno sicure visto i recenti eventi internazionali ma anche la rinnovata capacità tutta italiana di proporre bellezze paesaggistiche, culturali e accoglienza a 360 gradi. "Il nostro comparto agrituristico — spiega il presidente della Coldiretti lariana, Fortunato Trezzi — cresce continuamente, e sempre più si colloca di diritto nelle preferenze dei vacanzieri, grazie ad un'offerta di alloggio capace di integrare le più differenti richieste della clientela. La campagna, inoltre, rappresenta un sempre maggior richiamo per i vacanzieri, grazie al relax, alla buona cucina, e alla riscoperta delle tradizioni".

Necrologie