cultura

Finalmente riapre il Museo Rifugi Antiaerei della Croce Rossa di Como

Le prime due visite nel pomeriggio di domenica 9 agosto.

Finalmente riapre il Museo Rifugi Antiaerei della Croce Rossa di Como
Como città, 04 Agosto 2020 ore 11:02

Riapre domenica 9 agosto 2020, dopo la chiusura forzata a causa del coronavirus, il Museo Rifugi Antiaerei della Croce Rossa di Como.

Riapre il Museo Rifugi Antiaerei della Croce Rossa di Como

Il MuRAC, gestito da Volontari e Crocerossine del Comitato CRI di Como, è situato presso la sede di via Italia Libera 11 ed è un unicum in città. La palazzina della Cri originariamente faceva parte del primo ospedale Sant’Anna di Como; lasciata vuota quando il nosocomio si trasferì a Camerlata, il Comune decise nel 1935 di donarne una parte all’ente per la creazione di una sede in città.

Un Regio Decreto del 1936 obbligava ad apprestare “un ricovero antiaereo in ciascun fabbricato ad uso di civile abitazione di nuova costruzione o in corso di costruzione alla data di entrata in vigore del Decreto stesso”. La palazzina delle Croce Rossa nacque, quindi, con un ricovero antiaereo realizzato secondo le indicazioni della normativa dell’epoca.

Perfettamente conservato, dal 2014 è aperto al pubblico che può vivere, visitandolo, emozioni suggestive e una perfetta ricostruzione del periodo della guerra. 

Domenica 9 agosto sarà possibile partecipare a due visite guidate: una alle 15.30 ed una alle 17. Non è necessaria la prenotazione ma, per le misure di prevenzione del Covid-19, non possono entrare al Museo più di 12 persone a visita. E’ obbligatorio l’uso della mascherina ed il rispetto delle misure di prevenzione predisposte per i luoghi culturali da Regione Lombardia.

E’ possibile visitare il Museo anche in altre date da concordare, su prenotazione, tramite il sito www.murac.it oppure scrivendo a info@murac.it.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia