Cultura
La riapertura

Il 9 ottobre riapre il Cinema Astra riparte con la 66° edizione del cineforum

Sono 11 le pellicole scelte per questo 1° tempo della rassegna che si concluderà il 20 dicembre per poi ripartire nel 2024 con la seconda parte della stagione

Il 9 ottobre riapre il Cinema Astra riparte con la 66° edizione del cineforum
Como Pubblicazione:

È stata presentata a Como la 66° edizione dello storico Cineforum del Cinema Astra che partirà il prossimo 9 ottobre. Sono 11 le pellicole scelte per questo primo tempo della rassegna che si concluderà il 20 dicembre per poi ripartire nel 2024 con la seconda parte della stagione.

Invariati i prezzi delle tessere: 50 euro l’abbonamento intero (valido per tutte undici le pellicole), 40 euro il ridotto per gli iscritti al Cineforum 22/23 e per i soci BCC di Cantù (main sponsor della rassegna). Confermata anche la promozione per gli under 25 con una tessera speciale al prezzo di 11 euro (praticamente un euro a film).

Sette gli spettacoli previsti ogni settimana:

  • Lunedì alle 15.30 e alle 20.30;
  • Martedì alle 15, alle 18.15 (edizione in lingua originale con sottotitoli in italiano e senza dibattito) e alle 21;
  • Mercoledì alle 15.30 e alle 20.30.

Le tessere non sono nominali e possono essere cedute.

Le parole del direttore Nicola Curtoni

"Nell’edizione di quest’anno, la seconda dopo la riapertura della sala del dicembre 2022, pur nel solco di una tradizione lunga 66 anni, abbiamo cercato di sviluppare un gusto un po’ differente provando ad allargare gli orizzonti della rassegna. Questo ci ha portato, insieme all’équipe di animatori del Cineforum, a scegliere non solo film “impegnati” o “drammatici” ma anche molte commedie, film documentari, alternando registri differenti ma sempre puntando a film di qualità".

"Troviamo ad esempio – continua Curtoni – un documentario come “Tutta la bellezza e il dolore”, Leone d’oro a Venezia nel 2022 o “Alcarras – L’ultimo raccolto”, Orso d’oro a Berlino 2022, ma anche commedie come 'Nezouh – Il buco nel cielo' o 'Barbi'".

Seguici sui nostri canali