Cultura
"Barbablù 2.0”

Il Comune organizza uno spettacolo al teatro civile a Rebbio

Affronta con lo stile della prosa contemporanea una tematica sociale di forte attualità come la violenza sulle donne.

Il Comune organizza uno spettacolo al teatro civile a Rebbio
Cultura Como città, 28 Novembre 2021 ore 11:20

Il Comune di Como organizza due spettacoli realizzati da Teatro in Mostra al Teatro Nuovo di Rebbio, in via Lissi 9. Il primo sarà domenica 5 dicembre alle ore 16: “Barbablù 2.0 - I panni sporchi si lavano in famiglia”, di Magdalena Barile, regia di Eleonora Moro, con Laura Negretti e Alessandro Quattro.

Il Comune organizza uno spettacolo al teatro civile a Rebbio

Si tratta di uno spettacolo di teatro civile che affronta con lo stile della prosa contemporanea una tematica sociale di forte attualità come la violenza sulle donne e in modo particolare la violenza domestica. Per raccontare Barbablù è stato scelto il genere thriller, quello del mistero per eccellenza, che permette di raccontare e scandagliare un mistero doloroso, una zona oscura della società ancora tutta da risanare. Barbablù 2.0 non è solo la storia di un marito violento e delle conseguenze delle sue azioni, ma anche e soprattutto la storia di un viaggio nella mente di una donna, la ricerca di un’identità forte che si è persa, sfilacciata fra violenze e soprusi che sono diventati la norma. Come in un giallo, la protagonista si troverà a ricostruire la dinamica di un omicidio, il suo, arrivando alla consapevolezza finale e terribile di esserne stata complice. Lo spettacolo inizia con atmosfere da comedy che lentamente scivolano nel thrilling, per chiudersi con un finale sorprendente.Ingresso gratuito, green pass e mascherina obbligatori.

Il secondo spettacolo sarà "Like - Ovvero cosa significa avere la vita appesa a un like", di Magdalena Barile, regia Filippo Renda, sabato 15 gennaio.

Necrologie