NOTIZIA REGIONALE

Il Tar ferma la Superstrada per Malpensa

I giudici hanno evidenziato una serie di irregolarità di carattere tecnico.

Il Tar ferma la Superstrada per Malpensa
Brianza, 01 Febbraio 2020 ore 12:20

La  Superstrada per Malpensa non s’ha da fare: la delibera del Cipe del 28 febbraio 2018 che dava il via libera al finanziamento da 220 milioni da parte del Ministero si è infatti infranta contro il pronunciamento dei giudici della seconda sezione del Tar.

Una opera discussa

La Superstrada che avrebbe dovuto collegare Vigevano a Malpensa ha quindi subìto un brusco stop. I giudici nel loro pronunciamento di venerdì 31 gennaio hanno ravvisato alcune irregolarità di carattere tecnico, originate in particolare dalle discrepanze tra il progetto preliminare e quello definitivo.

Chi esulta per lo stop

Una decisione che ha fatto esultare il variegato fronte del “no” al progetto, in primis i Comuni di Cassinetta e di Albairate, Città metropolitana, il Parco del Ticino, il Parco Agricolo sud Milano che del ricorso al Tar erano stati i promotori a seguito di una lunga battaglia per contrastare un’opera considerata troppo impattante per il territorio del Magentino-Abbiatense e non risolutiva dei problemi di traffico. Una prima vittoria del fronte del “no” c’era stata a luglio quando la Commissione di Valutazione Impatto Ambientale del ministro dell’Ambiente aveva espresso sull’intervento un parere negativo, sulla scia di una richiesta della Commissione Europea.

E chi invece si dispera

Superstrada, i sindaci al Ministero dei Trasporti.  Nella matttinata del 6 dicembre i prim icittadini da sempre favorevoli alla realizzazione della  Vigevano-Malpensa, accompagnati dall’on. Marco Maggioni, hanno incontrato la Segreteria Tecnica

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve