Cultura
Arte astratta

Inaugurata la mostra omaggio a Manlio Rho

Tre sale dedicate al lavoro dell'artista comasco del Gruppo Como.

Inaugurata la mostra omaggio a Manlio Rho
Cultura Como città, 25 Novembre 2021 ore 19:48

Inaugurata la mostra omaggio a Manlio Rho.

Inaugurata la mostra omaggio a Manlio Rho

In Pinacoteca Civica di Como il sindaco di Como Mario Landriscina e l'assessore alla Cultura Livia Cioffi hanno inaugurato la mostra "Manlio Rho. Sintesi dell’astratto.
La pittura di Manlio Rho e il suo archivio", organizzata in occasione dei 120 anni dalla nascita dell’artista.

L’esposizione è curata da Elena Di Raddo in collaborazione con Archivio Manlio Rho; l’allestimento a cura dell’architetto Paolo Brambilla.

La mostra, che rimarrà aperta fino al 6 febbraio 2022, nasce dal patrimonio dell’Archivio Rho, conservato dalla famiglia dell’artista – in particolare dal figlio Enzo e dal nipote Giovanni – e indaga le peculiarità della pittura astratta di Manlio Rho (Como, 5 febbraio 1901 – 7 settembre 1957) attraverso alcune opere esemplari con studi e varianti, facendo emergere il “metodo” attraverso il quale giunge a definire l’equilibrio del colore e delle forme presenti nelle sue composizioni.

Un metodo basato non solo sulla regola geometrica, ma anche sullo studio dei capolavori del passato, quindi della storia dell’arte, delle ricerche dell’Astrattismo europeo e delle arti applicate, in primo luogo il disegno per la moda.

"Questa mostra ci dá la possibilità di valorizzare il patrimonio dell'archivio Rho - ha spiegato la curatrice - é impostata in chiave didattica per fare emergere il metodo con cui Rho realizzava le sue opere. La prima sala é sulla composizione, la seconda sul colore e la terza sulla sua attività nel Gruppo Como".

"Dedichiamo la mostra a papà Enzo che é mancato il 25 gennaio, gli sarebbe molto piaciuta perché ha sempre pensato che ci fosse la necessità di studiare e organizzare l'archivio di Manlio Rho. Siamo alla ricerca di una collaborazione per farlo" ha commentato Giovanni Rho, in rappresentanza della famiglia.

Ospite dell'inaugurazione il consigliere comunale e deputato Claudio Borghi, amante dell'arte comasca. "Como é ricca di geni, di grandi artisti che hanno dato lustro alla nostra città. E tanti ancora non se ne sono accorti. Manlio Rho per me é stato una rivelazione quando da ragazzo scoprii la sua purezza e i suoi colori" ha detto.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Necrologie