Miniartextil 2017: le novità e la mostra al Museo del Cavallo Giocattolo

Torna Miniartextil 2017, 27esima edizione della celebre rassegna di fiber art contemporanea. Ecco inoltre le novità al Museo del Cavallo Giocattolo.

Miniartextil 2017: le novità e la mostra al Museo del Cavallo Giocattolo
06 Ottobre 2017 ore 17:00

Dal 7 ottobre al 26 novembre torna l’appuntamento con Miniartextil 2017. La manifestazione artistica si terrà nella ex chiesa di San Francesco a Como.

Miniartextil 2017: la nuova edizione

Grazie all’iniziativa di Arte&Arte sta per partire la 27° edizione di Miniartextil, rassegna di fiber art contemporanea che, come ogni anno, porterà artisti provenienti dal tutto il mondo a Como. Dal 7 ottobre al 26 novembre 2017 si potrà varcare la soglia dell’ex chiesa di San Francesco ed entrare nel mondo «Borderline» di questa edizione.  È, infatti, questo il tema su cui sono stati invitati a riflettere gli artisti partecipanti: il confine quale elemento di separazione, limite ma nello stesso tempo tratto d’unione.

All’interno di Miniartextil 2017 verranno presentati anche i due vincitori del Premio Sponga di quest’anno. L’Associazione Arte&Arte e il marito dell’artista Marialuisa Sponga, Giancarlo, vista la qualità degli elaborati candidati per la seconda edizione del premio, hanno individuato due vincitori ex aequo: Katharina Lehmann e il Collettivo Alraune Teatro. Le opere dei due vincitori, oltre a rimanere in mostra nella rassegna comasca, saranno premiati all’inaugurazione della rassegna, sabato 7 ottobre.

La collaborazione con il Museo del Cavallo Giocattolo

Per la nuova edizione della manifestazione comasca non mancheranno le novità. E’ stata infatti annunciata dagli organizzatori una nuova sede espositiva. Alla ormai consolidata sede dell’ex chiesa di San Francesco si affianca per quest’anno il Museo del Cavallo Giocattolo di Grandate, museo d’impresa di Chicco – Artsana Group. In questo luogo sarà possibile ammirare l’installazione «Division» dell’artista giapponese Kiyonoro Shimada: si tratta di un grande labirinto bianco, realizzato in tessuto acrilico, che farà viaggiare la fantasia dei tanti
bambini che visiteranno la mostra.

Inoltre una selezione dei sorprendenti minitessili della collezione Bortolaso-Totaro saranno presenti al piano superiore del Museo di Grandate. Si tratta di piccoli e preziosi manufatti a firma di artisti internazionali, collezionati in quasi trent’anni anni da Nazzarena Bortolaso e Mimmo Totaro, ideatori di Miniartextil, e che oggi rappresentano un raro e unico esempio di ricerca nel campo della fiber art.

Credit Foto: Museo del Cavallo Giocattolo

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia