il contest dedicato al Boss

NOI&Springsteen: alla finalissima di “Cover Me” anche il comasco Tommaso Imperiali

Domenica 30 agosto a Bergamo il live dei finalisti.

NOI&Springsteen: alla finalissima di “Cover Me” anche il comasco Tommaso Imperiali
Como città, 05 Agosto 2020 ore 10:48

Dieci finalisti e un concorso che ha già fatto il giro del mondo. “Cover me”, il contest musicale dedicato a Bruce Springsteen lanciato dal gruppo NOI&Springsteen, si prepara a tirare la volata, incoronando domenica 30 agosto in occasione del grande evento “Magic Trick 1980-2020. Quarant’anni di storie lungo il fiume”, il vincitore assoluto del concorso. Colui che più di tutti ha saputo reinterpretare la musica dellʼunico, indiscusso, The Boss.

NOI&Springsteen: in finale anche il comasco Tommaso Imperiali

Quasi 70 mila persone hanno visualizzato il sito noiespringsteen.com e ben 3.386 utenti si sono registrati e hanno votato, scegliendo i 10 migliori artisti da mandare in finale per “Cover me”. Tra questi anche il comasco Tommaso Imperiali con la sua personalissima versione di “The Promised Land”.

Gli altri finalisti sono Renato Tammi, Giulietta Natalucci, Federica Crasnich, The Matcha Sip, Roberta Finocchiaro, Luigi Mariano, Diego Mercuri & The Wercking Band, La Famiglia Roberts e Francesco DʼAcri. Ora sono tutti pronti a passare al prossimo step: salire sul palco del Seminarino di Bergamo Alta durante la 4°edizione del Festival Meeting dedicato alla celebre rockstar, per presentare i brani che hanno reinterpretato in chiave autentica. Si tratta di cover di alcune canzoni che hanno fatto ballare, emozionare e cantare milioni di persone in tutto il mondo e che anche grazie a “Cover me” hanno riunito i fan del Boss da una parte allʼaltra del globo.

Voti e giuria

I voti sono arrivati, infatti, tanto dallʼItalia quanto dagli Stati Uniti, dalla Spagna, dalla Svizzera, dalla Francia, dal Regno Unito, dalla Germania e dallʼOlanda, dalla Finlandia e dallʼAustria, espressi in egual misura da uomini (54%) e donne (45%), a dimostrazione di
come il popolo di Springsteen non conosca limiti in termini di genere, confini e finanche dʼetà. Per quanto la maggior parte dei votanti (33%) abbia tra i 25 e i 34 anni, infatti, il contest ha richiamato anche giovanissimi (18-24 anni), cinquantenni e over 65.

Ora la parola passa alla giuria di qualità, composta da esperti e critici musicali quali: Massimo Cotto (voce di Virgin Radio e presidente della giuria), Tony Naima (musicista e produttore), Ruggero Rossetti (Associazione Nebraska dedicata alla musica rock), Claudio Trotta, (Promoter e fondatore di Barley Arts), Alberto Cantù (componente del gruppo NOI & SPRINGSTEEN) e Patrizia De Rossi (giornalista).

Il voto sarà esteso al pubblico presente durante lʼevento, mentre il pubblico a casa potrà votare dal sito www.noiespringsteen.com (sezione GARA | CONTEST) assegnando il punteggio da 0 a 5 al termine delle esibizioni, non appena il presidente di giuria darà il via e per massimo 30 minuti di tempo. Sommando i punti ottenuti sarà quindi scelto chi salirà sul podio e nel caso di un pari-merito tra i primi tre, il giudizio finale spetterà al presidente di giuria.

Ma non è tutto perché durante “Magic Trick 1980-2020” sarà consegnato anche il premio della critica da una giuria composta da critici musicali e professionisti del settore, quali: Luigi Rancilio (Avvenire), Ernesto Assante (La Repubblica), Stefano Mannucci (Radio Freccia), Gianni Poglio (Panorama) e Paolo Vites (Il Sussidiario). E a concorrere per questo riconoscimento saranno tutte le 76 cover che hanno partecipato al concorso.

Lʼevento sarà ripreso trasmesso in streaming, con la possibilità di seguirlo dal sito www.noiespringsteen.com.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia