Cultura
l'evento artistico

Rossana Taormina, l'artista a Villa Bernasconi per due speciali appuntamenti

L’artista Rossana Taormina, protagonista della mostra Le cronache del filo bianco, sarà presente al Museo il 10 e l'11 marzo per due speciali appuntamenti.

Rossana Taormina, l'artista a Villa Bernasconi per due speciali appuntamenti
Cultura Lago, 09 Marzo 2022 ore 11:09

L’artista siciliana Rossana Taormina, protagonista della mostra Le cronache del filo bianco a cura di Aldo Premoli, a Villa Bernasconi a Cernobbio fino al 18 aprile 2022, sarà presente al Museo nei giorni 10 e 11 marzo 2022 per due speciali appuntamenti.

Rossana Taormina, l'artista in visita a villa Bernasconi

Giovedì 10 marzo 2022, dalle ore 10:30 alle 12:30, l’artista e il curatore introdurranno i partecipanti alla Fiber Art,
una speciale corrente artistica che prevede l’uso di materiali quali fibre tessili, tessuti o filati. Rossana Taormina, grazie alle sue opere, si colloca infatti nell’ambito dell’arte tessile: nata agli inizi degli anni ’70 nella Valle del Belice, ha visto durante la sua infanzia le conseguenze del terremoto e la ricostruzione di luoghi che ha frequentato fin da bambina. Le opere in mostra consistono in fotografie autentiche di momenti di vita familiare accaduti proprio in quei paesi, rielaborate attraverso l’antico linguaggio del ricamo.

Venerdì 11 marzo 2022, dalle ore 15:30 alle 17:30, Rossana Taormina, insieme a Cristina Quadrio di Fata Morgana,
propone invece il laboratorio creativo per ragazzi dai 12 ai 15 anni Per filo e per segno. I partecipanti potranno scegliere una vecchia foto fra diverse proposte e, partendo dall’immagine, saranno invitati a scrivere una breve storia di loro fantasia. Potranno poi ricamare la foto, trasformando in decori e traiettorie la loro narrazione. Infine, ognuno potrà scegliere un titolo per la propria opera che verrà esposta insieme al racconto. La partecipazione ad entrambi gli eventi è gratuita con prenotazione obbligatoria sul sito www.villabernasconi.eu. Obbligatorio green pass rafforzato.

La mostra Le cronache del filo bianco è visitabile fino a lunedì 18 aprile 2022 ed è organizzata in collaborazione con
La Cernobbina Art Studio. In esposizione nuove 10 opere dell’artista siciliana Rossana Taormina in un continuo con
l’esposizione Notturno, attualmente in corso presso La Cernobbina Art Studio in Via Regina 69 sempre a Cernobbio.
Alle foto di famiglia dei Bernasconi vengono affiancate altre foto ricordo, ritrovate in Sicilia sotto le macerie dei paesi
distrutti dal sisma del 1968, e rielaborate dall’artista grazie a ricami realizzati con un elegante filo bianco.

L'artista

Rossana Taormina nasce a Partanna, nel 1972. Attualmente risiede a Palermo. Studi universitari in archeologia, e a
seguire Roma, per alcuni anni entra in contatto con l'ambiente artistico della capitale. Rientrata in Sicilia sperimenta la propria inclinazione per le arti visive con alcune esperienze nell'ambito della comunicazione visiva e dell’illustrazione didattica. Nel 2010 si diploma a Palermo presso l’Accademia di Belle Arti Picasso a Palermo. Dal 2011 si dedica esclusivamente alla propria ricerca artistica. Suoi lavori sono stati esposti tanto in Europa che negli Stati Uniti. La sua ricerca artistica compare su diverse riviste e pubblicazioni internazionali, tra le quali ricordiamo la monografia di Charlotte Vannier, De fil en aiguille / la broderie dans l'art contemporain”, P ram d di ons e l’ar colo alents aiguilles” sul ricamo nell’arte contemporanea, pubblicato nel marzo 2019 su Beaux Arts Magazine (BAM 417).

una delle opere di Rossana Taormina, esposte al museo di villa Bernasconi

La cernobbina art studios

Non una galleria ma bensì uno spazio privato del giornalista e curatore Aldo Premoli all’interno della sua residenza a
Cernobbio, che periodicamente viene aperto al pubblico con mostre di arte contemporanea di grandissima qualità.
Aldo Premoli, anche socio fondatore dell’Associazione Mediterraneo Sicilia Europa Onlus
www.mediterraneosiciliaueropa.org , crede nella cultura come strumento di valorizzazione del territorio.
Dal 2016 l’Associazione ha già prodotto mostre, workshop, ed eventi sui seguenti temi: arte contemporanea, data
journalism, migrazione, povertà educativa e povertà estreme principalmente in Sicilia.

Aldo Premoli

E' un giornalista professionista, scrittore e art manager. Inizia la sua carriera presso Condé Nast Italia e
presto diviene direttore di riviste specializzate del settore tessile - abbigliamento. Sotto la sua direzione l’Uomo Vogue diventa una rivista riconosciuta a livello internazionale grazie alla sua capacità di affiancare testi, fotografia e arte. Nel 2000 fonda la consultancy firm Apstudio che fornisce consulenze di marketing e comunicazione ad aziende del Made in Italy. Nel 2013 è direttore responsabile di TAR, un magazine0 di risonanza internazionale che copre topic quali Arte e Scienza ed Etica. Grazie alla sua esperienza nell’organizzazione di eventi culturali ed artistici in fiere internazionali ha collaborato con Istituto per il Commercio estero al set-up di manifestazioni a Milano, Mosca, Berlino, Tokyo, New York, Pechino, Shanghai e Hong Kong. Attualmente è blogger di Huffington Post Italia, collabora con il quotidiano La Sicilia” e il gruppo SudPress dove è anche direttore di SudSt le. columnist di Artribune e Linkiesta. Membro fondatore di Mediterraneo, Sicilia Europa onlus.

Il museo della Villa

Inaugurato nel 2017, il Museo di Villa Bernasconi è un’originale realtà museale ospitata nell’omonima splendida
villa Liberty a Cernobbio, sul Lago di Como.

Non un museo nel senso tradizionale del termine, bensì un’esperienza fatta di suggestioni e connessioni guidate
dalle #vocidivilla: un percorso innovativo e interattivo tra contenuti multimediali, oggetti e documenti storici in
prestito da collezioni museali e private, ma anche attraverso esperienze multisensoriali.

Il museo è il fulcro di "Liberty Tutti", progetto sviluppato dal Comune di Cernobbio in partenariato con la Cooperativa Sociale Mondovisione per creare un modello di gestione sostenibile di Villa Bernasconi che valorizzi il coinvolgimento dei giovani, sia in termini di creatività che di professionalità, avvalendosi anche delle nuove tecnologie. Per questo motivo le installazioni interattive sono state realizzate da Sfelab, Olo Creative Farm, Rataplan, Antiorario Video.

“Liberty tutti” è cofinanziato da Fondazione Cariplo (Bando Patrimonio Culturale per lo sviluppo. Anno 2015).
L’iniziativa è stata inoltre realizzata con il contributo di Regione Lombardia (Bando Territori Creativi, finalizzato alla
promozione dei temi moda e design attraverso le nuove tecnologie) e prevede il coinvolgimento, a vario titolo, di
numerose e importanti istituzioni museali e culturali del territorio e non solo, come la Pinacoteca Civica di Como, il
Museo della Seta, il Museo del Cavallo Giocattolo, il teatro Sociale di Como, l’Associazione Arte&Arte, Como Città dei
Balocchi, Fondazione Alessandro Volta, Fondazione Arte Nova.

Il concept

Il concept del museo è quello della “casa che parla”: è la stessa Villa Bernasconi, infatti, a guidare il visitatore nel
percorso museale attraverso il racconto in prima persona. Una nuova idea di museo che coinvolge il visitatore
attivamente ed emotivamente, ponendolo al centro della narrazione e trasformandolo in un “ospite”.
La visita, che inizia già all’esterno dell’edificio con alcune suggestioni sonore, si struttura sui due piani nobili della
Villa, ma il percorso non è vincolato e il visitatore può muoversi liberamente tra le stanze, proprio come in una casa.
Al piano rialzato viene raccontato il contesto storico, artistico e culturale del periodo di edificazione della villa
(ovvero i primi del ‘900 e la Belle Epoque), di cui la villa stessa ben simboleggia le trasformazioni sociali, economiche, culturali ed estetiche, e di cui rappresenta l’intrinseco spirito di modernità.
Al piano superiore viene invece raccontata la storia dell’imprenditore primo proprietario della villa, Davide
Bernasconi, quella della sua famiglia e soprattutto dell’azienda da lui fondata, le Tessiture Bernasconi, con un focus
sul ruolo innovativo e sulla ricaduta che la sua attività imprenditoriale ha avuto per tutto il distretto serico comasco e
per il territorio, in diretto confronto con la creatività innovativa contemporanea.

Info e contatti

Dal venerdì al lunedì, dalle 10 alle 18
Biglietto intero: 8,00 euro. Ridotto: 5,00 euro. Gratuito under 14, over 75, cernobbiesi, disabili e accompagnatore,
insegnanti, Abbonamento Musei e altri casi su www.villabernasconi.eu. Sconto di 1 euro a chi presenterà il ticket di
pagamento della sosta a Cernobbio.
Prenotazione consigliata su www.villabernasconi.eu. Al momento della prenotazione saranno inviate tutte le
informazioni di sicurezza e le modalità di svolgimento della visita. Super green pass e mascherina obbligatori.
Durata della visita: 1 ora.
Contatti: Tel. 031.3347209 e-mail villa.bernasconi@comune.cernobbio.co.it
www.villabernasconi.eu
Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie