Cultura
il concorso

Scritture di Lago, è il momento delle premiazioni: appuntamento a Villa Olmo

Martedì 27 settembre alle 18 a Villa Olmo la cerimonia.

Scritture di Lago, è il momento delle premiazioni: appuntamento a Villa Olmo
Cultura Como città, 23 Settembre 2022 ore 12:00

Premiazione della terza edizione di Scritture di Lago, una serata dedicata alla letteratura e ai laghi.

Scritture di Lago, è il momento delle premiazioni: appuntamento a Villa Olmo

A Villa Olmo verranno proclamati i vincitori delle tre sezioni (Editi, Inediti e Traduzioni) del premio letterario dedicato esclusivamente ai testi ambientati sui laghi. Organizzato dall’associazione Lario In con il sostegno di Banca Generali Private, il suo scopo principale è diffondere la conoscenza e l’interesse per questi luoghi meravigliosi incentivando la letteratura a essi ispirata.

Nel corso della cerimonia verrà svelato il podio dei vincitori delle tre sezioni del premio: Premio dei laghi, romanzi e raccolte di racconti editi, Scritture Di Lago 2022, Premio Regio Insubrica per racconti inediti, e Premio “Ponti sull’acqua” per la traduzione edita in lingua italiana.

Premio dei laghi, romanzi e raccolte di racconti editi

In lizza per il Premio dei laghi, romanzi e raccolte di racconti editi, troviamo: "La circonferenza dell’alba" di Federica Brunini (Feltrinelli), ambientato sul Lario; "Una ferita in fondo al cuore" di Anna Danielon (Eretica), ambientato a Como; "Nient’altro che nebbia" di Patrizia Emilitri (Tea), ambientato a Varese e intorno al Lago Maggiore, "La ragazza che cancellava i ricordi" di Chiara Moscardelli (Einaudi), ambientato sul Lago Maggiore; "Una giornata di nebbia a Milano" di Enrico Vanzina (HarperCollins Italia), con ambientazioni ad Arona, Porto Ceresio, Lago di Lugano.

Riceveranno una menzione di merito: Matteo Severgnini per "La regola del rischio" (Todaro Editore), ambientato tra lago d’Orta e il lago Maggiore; Dario Sardelli per "Delitto sul Lago" (Einaudi), ambientato a Roma; Luca Brunoni per "Indelebile" (Gabriele Capelli Editore), ambientato a Lugano, Chiara Bassi per "Lo spumante di Leonardo" Independently published.

All’interno del Premio dei laghi verrà assegnato anche il premio “Giovani autori” destinato a un autore o un’autrice di massimo 30 anni. Riconoscimenti: 250€ a ciascuno dei 5 finalisti; al primo classificato spetteranno altri 500€. Il vincitore del premio “Giovani autori” riceverà una borsa di studio del valore di 500€.

La giuria è composta da Severino Colombo, giornalista del Corriere della Sera, Gaia Manzini, scrittrice e vincitrice edizione 2021, Silvia Paparazzo di Banca Generali Private, Glauco Peverelli, presidente di Parolario e librario, Paola Pioppi, giornalista de Il Giorno e ideatrice del festival letterario “La passione per il delitto”, Sergio Roic, giornalista del Corriere del Ticino, di Extra e Scrittore, e Mario Visco, responsabile cultura de La Prealpina.

Scritture Di Lago 2022 – Premio Regio Insubrica per racconti inediti

Il podio di Scritture Di Lago 2022 – Premio Regio Insubrica per racconti inediti verrà scelto fra le seguenti opere: "Racconto di Natale al tempo della pandemia" di Mercedes Bresso (Levo), "Delitto vista lago" di Lucia Cabella (Sirmione), "Il capolinea" di Daria Camillucci (fra Stresa e la Riserva Naturale Speciale di Fondotoce), "Piccole impronte sul pontile" di Rosa Cerrato (lago di Como), "Luna di miele all’Hotel Lido Palace" di Emilia Covini (Baveno), "Il battello delle cinque" di Sandra Dal Pra (Colico), "Vincita e rivincita" di Bruno Elpis (Nesso e Grotta Masera), "La cornice" di Silvia Luppi (Como), "Lezioni di pianoforte" di Erica Gibogini (Orta San Giulio), "La casa sul lago" di Valentina Guerra (Maccagno), "La salita" di Maria Lacchio (Magognino e Stresa), "Una strega o l’altra" di Giorgio Maimone (Perledo), "Ritorno al borgo sul lago" di Luisella Mazzetti (Orta San Giulio, isola di San Giulio e Omegna), "Tracce d’estate" di Carla Negretti (lago di Montorfano), "Ogni gesto d’amore sarà per te" di Alessandra Roda (Como e Montepiatto), "Una cravatta di seta viola" di Francesca Roda (Como), "Un uomo tranquillo" di Patrizia Rota (Porto Valtravaglia), "a traversata" di Marina Rubeo (Maderno e Torri del Benaco), "Una casa a Sirmione" di Annamaria Trevale (Sirmione), "C’è sempre un Nesso" di Paola Varalli (Nesso).

Riceveranno una menzione di merito: Federica Lombardo per Figli del Lario (Ossuccio e Alto Lario), Laura Veroni per Il fumo nuoce gravemente alla salute degli altri (Laveno) e Claudio Righenzi per Cinque emoticon (laghetto di Muzzano). Verrà inoltre decretato il vincitore della Targa “Museo Barca Lariana - Pianello del Lario”.

Riconoscimenti: pubblicazione nel terzo volume dell’antologia Scritture di Lago (Morellini) dei venti racconti finalisti e dei tre menzionati; l’autore del racconto vincitore verrà premiato con 8 copie di Scritture di Lago 2022; il secondo classificato con 4 copie e il terzo classificato con 3.

La giuria è composta dal giornalista Paolo Annoni, da Giorgio Bardaglio, direttore di Bergamo tv, Chiara Milani del Centro Insubrico Ricerche etnografiche, Mauro Morellini, editore, e Mauro Rossi, giornalista responsabile delle pagine culturali del Corriere del Ticino.

Premio “Ponti sull’acqua” per la traduzione edita in lingua italiana

Anche il Premio “Ponti sull’acqua” per la traduzione edita in lingua italiana vedrà i suoi vincitori, stabiliti in collaborazione con gli studenti del master in editoria dell’Università IULM. I traduttori che si sono classificati sono: Carla Palmieri per la sua traduzione del romanzo "La spiaggia" di Goldin Megan (Giulio Einaudi Editore), ambientato a Neapolis (North Carolina); Silvia Rota Sperti con la traduzione di "Acqua salata" di Jessica Andrews (NN Editore), ambientato a Donegal (Irlanda); Cinzia Poli con la traduzione di "Lo sconosciuto delle poste" di Florence Aubenas (Giacomo Feltrinelli Editore), ambientato a Montreal le Cluse sul lago di Nantua (Francia); Sergio Areccom con la traduzione di "La sconosciuta della Senna" di Guillame Musso (La Nave di Teseo), ambientato a Parigi (Francia); Stefania Forlani con la traduzione di "Tra il diavolo e il mare" di Maria Adolfsson (Sem Libri), ambientato a Doggerland, arcipelago immaginario nel Mare del Nord.

Al traduttore vincitore verrà assegnato un premio di 500€ e verrà premiata anche la casa editrice del testo vincitore con un’opera dell’artista Samuele Arcangioli.

La giuria è composta dal presidente di Scritture di Lago Guido Stancanelli, Bérénice Capatti, Andrea Di Gregorio, Enrico Marletta, Ambretta Sampietro ed è affiancata dagli studenti del Master di editoria dello IULM Marica Chiarenza, Roberta Colombo, Asia Mariancini, Alice Mostosi, Lucia Olivero, Claudia Peritore e Lisa Vecchia.

Si conferma anche quest’anno la premiazione di Scritture di Lago 2022 nel capoluogo lariano, martedì 27 settembre alle 18 con la conduzione della giornalista Claudia Fasola. L’evento è gratuito e aperto al pubblico previa prenotazione a scritturedilago@scritturedilago.com

Foto: la premiazione dello scorso anno

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie