Economia
a lomazzo

A ComoNext ideata una mascherina con filtro intercambiabile: una raccolta fondi per finanziare la produzione

I dispositivi di protezione verranno poi donati agli ospedali.

A ComoNext ideata una mascherina con filtro intercambiabile: una raccolta fondi per finanziare la produzione
Economia Bassa Comasca, 26 Marzo 2020 ore 18:26

A ComoNext ideata una mascherina con filtro intercambiabile: una raccolta fondi per finanziare la produzione.

Comonext dona mascherine agli ospedali

Parte da Lomazzo la campagna per stampare 5mila mascherine antivirali, ciascuna con 10 filtri da donare agli ospedali lombardi (Ospedale di Como, San Donato e San Raffaele).

Una ditta presente a ComoNExT, Caracol, ha sviluppato una mascherina in materiale polimerico ipoallergenico stampata in 3D, riutilizzabile, con filtro antivirale intercambiabile, con lo scopo di aumentare il livello di protezione delle mascherine usa e getta e in grado di coprire il fabbisogno individuale per due settimane. Queste maschere sono riutilizzabili lavando e disinfettando la scocca e sostituendo quotidianamente solo il filtro, rendendole un prodotto sostenibile e sicuro.

Dopo aver concluso le fasi di studio, design e ingegnerizzazione in cui l'azienda ha realizzato e testato più di 100 prototipi, è partito l’iter certificativo, in linea con le direttive dell’Art. 15 del Decreto-legge del 17 Marzo 2020, n.18.  Non appena verrà ricevuta l’approvazione verrà avviata la produzione in serie. Ad oggi l'azienda ha dedicato le 15 stampanti 3D industriali nel centro di produzione di Lomazzo.

Come donare

Tramite la piattaforma GoFundMe è stata lanciata una campagna di finanziamento, e tutti i fondi raccolti saranno utilizzati per produrre, assemblare e distribuire 5000 kit da donare alle strutture ospedaliere Italiane.

Necrologie