emergenza sanitaria

Autorità di Bacino, Lusardi: “Rimandato il pagamento dei canoni concessori demaniali” VIDEO

Ecco le iniziative con cui l'ente sta cercando di aiutare le attività legate al turismo sul lago.

Como città, 01 Giugno 2020 ore 16:54

Il coronavirus rischia di essere un flagello per le piccole attività del Lago di Como e per il turismo che fino ad oggi il Lario attirava. Così anche l’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, guidata dal presidente Luigi Lusardi, ha lavorato per aiutare chi fa del panorama vista lago la forza della propria attività.

Lusardi: “Rimandato il pagamento dei canoni concessori demaniali”

“Siamo vicini a tutte le amministrazioni pubbliche che noi rappresentiamo ma non solo. Abbiamo sempre cercato di mettere d’accordo tutti gli enti superiori, dalle Province alle Camere di Commercio – ha spiegato il presidente Lusardi – Di concreto abbiamo cercato subito con Regione di valutare alcuni aspetti. In primo luogo abbiamo rimandato il pagamento dei canoni concessori demaniali al 30 giugno per poi valutare cosa fare successivamente”.

E aggiunge: “Tra le altre proposte l’idea di allargare gli spazi pubblici in aree demaniali ad attività commerciali turistiche, recettive o commerciali per dare loro lo spazio necessario per garantire il distanziamento. Pertanto gratuitamente fino a fine anno si potrà utilizzare questa formula importante che aiuterà anche a rilanciare il turismo”.

Un’altra idea lanciata in Regione dal presidente Lusardi è di “scontare del 50% il canone nel 2020 a tutte le attività turistiche, ricettive e commerciali che hanno concessioni demaniali. Lo ritengo un contributo serio e positivo perché significa per tante attività non tirare fuori i soldi” ha concluso.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia