Lavoratori in ansia

Bolton Food il commento amaro di Prc Como: “Appalti inscatolati e delocalizzati”

 La cooperativa Delfinia ha deciso di delocalizzare il comparto confezionamento e magazzino che attualmente si trova a Cermenate.

Bolton Food il commento amaro di Prc Como: “Appalti inscatolati e delocalizzati”
Economia Canturino, 08 Gennaio 2021 ore 10:06

La cooperativa Delfinia ha deciso di delocalizzare il comparto confezionamento e magazzino a Vignate, a circa 55 chilometri da Cermenate dove si trova ora.“L’operazione andrà a modificare drasticamente i tempi di vita dei 64 lavoratori e lavoratrici (circa l’80 per cento) e delle loro famiglie che, da 18 anni all’interno dello stabilimento di Cermenate, hanno sempre più costituito il tessuto sociale della comunità. Per questo, la Filt Cgil chiede un incontro urgente con Bolton Food”, hanno scritto ieri i sindacati. Sul tema sono intervenuti anche da Prc Como-Se.

Bolton Food il commento amaro di Prc Como: “Appalti inscatolati e delocalizzati”

Queste le parole di Fabrizio Baggi, segretario Regionale Prc Lombardia e Pierluigi Tavecchio, segretario Provinciale Prc/SE- Federazione Provinciale Como.

“Le vicende della Bolton Food di Cermenate sono esemplari nell’evidenziare quanto, la sempre più utilizzata pratica dell’appaltare parte delle attività aziendali, affidandone la gestione a consorzi e cooperative, si concretizzi in una sostanziale deresponsabilizzazione delle committenze nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori che operano su quell’appalto; poco importa se lavorano in casa tua e per te da quasi vent’anni, non sono lavoratori assunti da te e quindi non t’importa delle loro vite. Le numerose vertenze che lavoratrici e lavoratori in appalto devono sostenere per vedere riconosciuti i propri diritti sono la prova di quanto il sistema degli appalti vada a intaccare le condizioni di vita delle persone e aumenti il potere ricattatorio delle parti imprenditoriali interessate dall’appalto, nei confronti delle lavoratrici e dei lavoratori.
Questo sta accadendo a Cermenate. Dopo le manovre disoneste e rapaci degli scorsi anni delle cooperative che avevano in gestione da Bolton l’appalto (mancati riconoscimenti degli scatti di anzianità e mancati versamenti di contributi) i moderni e rampanti imprenditori tentano adesso la mossa dello spostamento delle attività di confezionamento e di magazzino a Vignate. Probabilmente, anzi sicuramente, per guadagnarci di più, così, come se nulla fosse, i lavoratori vengono trattati come se avere o no un lavoro, come se fare 100 chilometri al giorno tra andata e ritorno fossero per loro cosucce da nulla. Rifondazione Comunista anche in questa lotta sta dalla parte dei lavoratori, sostenendo le loro ragioni contro il capitalismo dei giorni nostri che, anche se chiama collaboratori le persone che sfrutta, si dimostra sempre più brutale, avido e ingiusto”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità