servizio idrico integrato

Como Acqua, BrianzAcque e Lario Reti Holding fanno squadra. Pezzoli: “Sinergie per ottimizzare le gestioni”

Tra i temi sul tavolo le problematiche derivanti dallo smaltimento dei fanghi da depurazione.

Como Acqua, BrianzAcque e Lario Reti Holding fanno squadra. Pezzoli: “Sinergie per ottimizzare le gestioni”
Economia Como città, 15 Febbraio 2021 ore 12:00

Si è concretizzato tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021 il progetto di collaborazione tra BrianzAcque, Como Acqua e Lario Reti Holding, i gestori del Servizio Idrico Integrato nelle rispettive Province di Monza e Brianza, Como e Lecco. L’obiettivo è quello di avviare una collaborazione volta alla ricerca di sinergie istituzionali e industriali rispetto a particolari tematiche.

Como Acqua, BrianzAcque e Lario Reti Holding fanno squadra

“Con questo progetto vogliamo mettere a terra economie di scala tra società analoghe e territorialmente contigue – spiega Lelio Cavallier, presidente di Lario Reti Holding – Il risultato di questo efficientamento sarà una maggior disponibilità di risorse da destinare ai necessari investimenti su reti, impianti e servizi”.

Tra Lario Reti Holding e BrianzAcque sono già attive fin dal 2019 diverse collaborazioni relative all’acquisto di beni e servizi comuni; alla formazione manageriale e alla negoziazione con le organizzazioni sindacali; allo studio di possibili interconnessioni impiantistiche e di rete con finalità di ottimizzazione del servizio; alla collaborazione tra laboratori ed al controllo degli scarichi industriali.

“Sono certo che da questo accordo nascerà una collaborazione molto fruttuosa e pragmatica – specifica Enrico Boerci, presidente di BrianzAcque – Questo consentirà alle nostre società di coniugare un’importante esperienza con l’economia di gestione di diversi servizi a favore dei rispettivi territori”.

La collaborazione già esistente tra Monza e Lecco è stata estesa a Como Acqua per tutti i tavoli già esistenti e sono stati aperti anche altri fronti, tra i quali spicca quello dedicato alla gestione delle problematiche derivanti dallo smaltimento dei fanghi da depurazione.

“Abbiamo aderito con molto piacere alla proposta avanzata dai nostri colleghi – dichiara Enrico Pezzoli, presidente di Como Acqua – È desiderio di tutti cooperare per realizzare sinergie che possano consentirci di ottimizzare le gestioni e rendere le nostre aziende sempre più efficienti nell’erogazione del servizio ai territori”.

Nel prossimo periodo prenderanno il via i gruppi di lavoro che dovranno analizzare e approfondire le due nuove possibilità di collaborazione, nonché l’estensione a Como di quelle già esistenti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli