La richiesta

Confesercenti scrive ai sindaci comaschi: “Stop ai pagamenti canone di occupazione suolo pubblico”

Chiesta anche l’estensione gratuita dei metri quadrati di occupazione per bar e ristoranti. 

Confesercenti scrive ai sindaci comaschi: “Stop ai pagamenti canone di occupazione suolo pubblico”
Como città, 24 Aprile 2020 ore 16:26

Il presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli, ha scritto oggi ai 151 sindaci e assessori al Commercio dei Comuni della provincia di Como per richiedere la sospensione del pagamento del Canone di occupazione del suolo pubblico e l’estensione gratuita dei metri quadrati di occupazione per bar e ristoranti.

Confesercenti Como scrive ai sindaci: “Stop ai pagamenti canone di occupazione suolo pubblico”

Questa la lettera fatta arrivare in Comune e indirizzata ai 151 primi cittadini.

“Gentile Signor Sindaco,
purtroppo l’emergenza Coronavirus ha ristretto l’esercizio di tutte le nostre libertà e i bar e ristoranti attualmente chiusi sono in grave sofferenza.
Le chiediamo come Confesercenti di valutare l’opportunità di adottare due importanti interventi per dare respiro ai titolari di bar e ristoranti:

1) la cancellazione del Canone di occupazione del suolo pubblico (Cosap) per tutti i mesi dell’emergenza, con la possibilità di estendere la cancellazione temporalmente per ulteriori mesi (in alcuni Comuni, provvedimenti analoghi sono già stati adottati)

2) quando bar e ristoranti riapriranno, per favorire il distanziamento sociale imposto dalle normative, l’estensione gratuita della superficie di occupazione del suolo pubblico (bar e ristoranti continuerebbero a pagare la Cosap attuale)

Pensiamo seriamente che questi due semplici interventi possano favorire la ripresa di bar e ristoranti, senza penalizzarli ulteriormente dopo il periodo di lockdown”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia