gli imprenditori

Confindustria Como dona 100mila euro e apre alle aziende una raccolta fondi per gli ospedali comaschi

Annullate le celebrazioni per i cento anni dell'associazione degli imprenditori comaschi.

Confindustria Como dona 100mila euro e apre alle aziende una raccolta fondi per gli ospedali comaschi
Como città, 17 Marzo 2020 ore 12:20

Porta il nome del progetto lanciato insieme dai presidenti di Como, Lecco e Sondrio di Confindustria, Aram Manoukian e Lorenzo Riva, dal palco dell’Assemblea congiunta dello scorso novembre, la raccolta fondi aperta a tutte le imprese dei tre territori per sostenere la sanità comasca nella lotta al Coronavirus.

Confindustria Como, Manoukian: “Al primo posto la solidarietà”

“A novembre abbiamo condiviso con i colleghi di Lecco e Sondrio ‘IO CI SARÒ! Prendiamoci cura del nostro futuro, insieme’ con l’obiettivo di sollecitare gli imprenditori – spiega il presidente di Confindustria Como, Aram Manoukian – ad intraprendere un programma di iniziative molto stimolanti e strategiche per dare continuità, prospettiva, futuro alle nostre imprese. Un progetto che avremmo lanciato operativamente proprio questa primavera e che avrebbe dato ancor più significato al nostro slogan coniato in occasione della ricorrenza appena celebrata ‘Da cent’anni nel futuro'”.

“Di fronte all’emergenza Coronavirus che sta sconvolgendo le nostre esistenze – prosegue Manoukian – con grande responsabilità e alleanza, abbiamo dovuto cambiare i programmi, le priorità, mettendo al primo posto le parole solidarietà, coesione sociale, aprendo una sottoscrizione per una raccolta fondi a favore dei nostri ospedali per salvare vite umane. E, insieme ai colleghi di Lecco e Sondrio abbiamo deciso di denominare la sottoscrizione con lo stesso titolo del progetto comune: ‘Io ci sarò! Prendiamoci cura del nostro futuro, insieme. Emergenza Coronavirus'”.

Annullate le celebrazioni per i cento anni dell’associazione

Nel contempo il Consiglio di Presidenza di Confindustria Como ha deciso di fermare le celebrazioni dei cento anni, devolvendo a favore degli ospedali comaschi l’importo del fondo previsto per le celebrazioni per una somma pari a 100mila euro. Si tratta del primo versamento a cui potranno unirsi i contributi delle aziende della provincia di Como utilizzando il sistema del bonifico, a scelta su uno dei conti intestati a Fondazione Provinciale della Comunità Comasca onlus con causale Fondo Io ci sarò.

IBAN IT96U0843010900000000260290 BCC Cassa Rurale ed Artigiana di Cantù
IBAN IT73V0861851410000000008373 BCC di Lezzeno
IBAN IT61B0832910900000000300153 BCC Brianza e Laghi
IBAN: IT14X0306909606100000128233 INTESA SANPAOLO

Tramite carta di credito utilizzando il link che rimanda al portale della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca nella sezione dedicata http://dona.fondazione-comasca.it/campaigns/iocisaro/

Manoukian: “Dobbiamo fare presto, uniti”

“Mai avremmo immaginato di dover fronteggiare la nuova minaccia rappresentata dalla pandemia innescata dal Covid 19 – conclude il presidente di Confindustria Como, Aram Manoukian – che non solo spaventa per le sue conseguenze sulla salute e sulla vita della collettività, compresa la nostra, ma inevitabilmente procura ansia, paura ed inquietudine all’economia del territorio insieme alle nostre imprese con tutti i collaboratori e le loro famiglie. Una comunità che, per il nostro territorio di Como, Lecco e Sondrio, è rappresentata da più di 100.000 persone. Per questo, mi rivolgo a tutti gli imprenditori e cittadini, dobbiamo fare presto, molto presto ed essere soprattutto uniti”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia