economia

Coronavirus, disdette fino al 90% in Lombardia. Confesercenti: “Il Nord sia zona rossa”

Il presidente Casartelli chiede la possibilità di far svolgere i mercati sabato.

Coronavirus, disdette fino al 90% in Lombardia. Confesercenti: “Il Nord sia zona rossa”
Como città, 27 Febbraio 2020 ore 11:15

L’emergenza sanitaria da Coronavirus che ha letteralmente chiuso in casa il Nord Italia sta mettendo in ginocchio aziende e commercianti che chiedono agevolazioni fiscali e incentivi al Governo.

Coronavirus, disdette fino al 90% in Lombardia

“Abbiamo registrato un calo di affari per gli hotel, tra disdette dei pernottamenti e delle sale conferenze, che arriva anche al 90%, specialmente per chi lavora con le strutture fieristiche e congressuali. Nei bar e ristoranti il calo si attesta mediamente attorno al 30-40%. Non va meglio nei mercati e nei negozi, dove la percentuale arriva al 50%. A questo punto – afferma il presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli – chiediamo a Governo e Regione di estendere a tutta Lombardia le agevolazioni fiscali e gli aiuti economici previsti per la zona rossa di Codogno. Economicamente parlando, tutto il Nord Italia è una zona rossa e nella richiesta di pagamento dei tributi, lo Stato deve tenere conto delle perdite subite in questi drammatici giorni, di cui attualmente non si vede la fine: speriamo questo incubo termini presto perché il Paese ha necessità di tornare a lavorare e produrre a pieno ritmo”.

“Chiediamo anche a Governo e Regione di rivedere il divieto di svolgimento dei mercati il sabato – prosegue Casartelli -. Il calo drastico di presenze a causa del Coronavirus ha già messo in ginocchio molti operatori: nei mercati non si creano in questo momento alcun assembramento o ressa che possano favorire la diffusione del virus. A ragion veduta, per consentire alle imprese di sopravvivere e contemporaneamente tutelare la salute dei cittadini, chiediamo la revoca del divieto di svolgimento il sabato. Abbiamo già attivato i nostri canali regionali e nazionali perché si arrivi ad una revisione del provvedimento”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia