economia

Il Covid e la fatica degli agenti di commercio: “Tra i professionisti più colpiti”

Confcommercio chiede tutele per i lavoratori.

Il Covid e la fatica degli agenti di commercio: “Tra i professionisti più colpiti”
Como città, 08 Settembre 2020 ore 11:30

Il Covid colpisce gli agenti di commercio. Confcommercio chiede tutele per i lavoratori.

Il Covid e la fatica degli agenti di commercio

Alberto Petranzan, presidente nazionale di Fnaarc Confcommercio, il principale sindacato degli Agenti e dei Rappresentanti di Commercio, e coordinatore della coalizione Enasarco del futuro, ha scritto al ministro Catalfo per sollecitare l’autorizzazione all’erogazione dell’anticipo Firr (Fondo di Indennità di Fine Rapporto) agli iscritti Enasarco: un provvedimento da 450 milioni di euro bloccato da luglio 2020 a causa della mancanza del “via libera” del ministero.

Questo ritardo, unito all’impossibilità per molti Agenti di dimostrare il calo del fatturato (a causa del differimento del pagamento delle provvigioni) e di accedere al contributo governativo di mille euro a fondo perduto, alimentano le difficoltà e il malcontento della categoria, che si sente dimenticata dalla politica.

“Siamo stati tra i professionisti più colpiti dall’emergenza Covid 19 – spiega Pierluigi Frigerio, presidente di Fnaarc Confcommercio Como – è necessario che questa misura di supporto, che peraltro è costituita da nostre risorse accantonate presso la Fondazione Enasarco, venga messa a disposizione per far fronte al calo del fatturato”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia