l'appello

Le aziende che vogliono produrre mascherine per l’emergenza si facciano avanti: ecco come

Potrebbe essere una grande occasione anche per le aziende del nostro territorio.

Le aziende che vogliono produrre mascherine per l’emergenza si facciano avanti: ecco come
Como città, 19 Marzo 2020 ore 18:03

Le aziende che vogliono produrre mascherine per l’emergenza si facciano avanti per la riconversione delle proprie fabbrieche: ecco la possibilità data dall’Istituto Superiore di Sanità.

Produrre mascherine: ecco come proporsi

Uno dei problemi più incisivi dell’emergenza sanitaria dovuta al contagio da Covid 19 è la scarsità di mascherine, soprattutto quelle apposite per gli operatori sanitarie. Una carenza che rischia di mettere in pericolo tutti coloro che operano in prima linea in questa battaglia: medici, infermieri, soccorritori ma anche forze dell’ordine e tutti quei lavoratori che non possono restare a casa perché impiegati in ambiti che non si possono fermare.

Così, l’Istituto Superiore di Sanità apre le porte alle aziende che in questo momento di crisi si rendono disponibili a riconvertire temporaneamente la propria produzione per realizzare “in casa” mascherine chirurgiche.

A fronte del Decreto Legge Gualtieri n.9 del 2 marzo 2020 (art. 34), la Protezione Civile è autorizzata, fino alla fine del periodo di emergenza, ad acquistare dispositivi di protezione individuali ed altri dispositivi medicali, nonché a disporre pagamenti anticipati dell’intera fornitura. Inoltre è consentito fare ricorso alle mascherine chirurgiche, quale dispositivo idoneo a proteggere gli operatori sanitari e risultano utilizzabili anche mascherine prive del marchio CE previa valutazione da parte dell’Istituto Superiore di Sanità.

A tale scopo all’interno dell’Istituto Superiore di Sanità è stato creato il “Gruppo di lavoro dispositivi medici COVID-19” incaricato di effettuare una valutazione per l’utilizzo in deroga, limitatamente a questo periodo di emergenza, di maschere facciali ad uso medico anche prive del marchio CE.

Il Gruppo di lavoro è  già attivamente operativo mantenendo contatti con il Ministero della Salute, la Protezione Civile, Confindustria Dispositivi Medici ed altri organi e fornendo informazioni a tutti i richiedenti delle varie aziende sia via mail che telefonicamente.

A breve saranno inoltre rese disponibili le modalità operative e le tempistiche per la richiesta di valutazione dell’utilizzo in deroga delle maschere facciali.

Le aziende interessate possono chiedere informazioni a mascherinecovid-19@pec.iss.it

 

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia