meteo

Altro che primavera, è arrivata la neve in Val d’Intelvi. E a Como la pioggia (finalmente)

Regione Lombardia ha diramato l'allerta gialla per rischio idrogeologico e vento forte.

Altro che primavera, è arrivata la neve in Val d’Intelvi. E a Como la pioggia (finalmente)
Lago, 02 Marzo 2020 ore 15:48

Si pensava ormai da qualche giorno che fosse già iniziata la primavera. Invece il primo lunedì di marzo 2020 è arrivata la neve in Val d’Intelvi e la pioggia, dopo quasi due mesi, a Como.

E arrivata la neve in Val d’Intelvi

Un grande spettacolo, merito anche delle eccezionali foto di Maurizio Moro, nome noto della fotografia comasca. In questo lunedì 2 marzo la Val d’Intelvi è stata completamente imbiancata. Rami degli alberi ricoperti, soffici strade che sembrano fiumi di cotone e quell’atmosfera magica che solo la neve può portare. Anche quella ritardataria.

Secondo quanto è stato possibile sapere al momento tra Casasco ed Erbonne sono già caduti circa 20 centimetri di neve ma le precipitazioni non sembrano diminuire. Non l’unica zona. Come riporta MeteoComo.it la neve scende anche sul Triangolo Lariano e su tutte le prealpi comasche e lecchesi. Nel frattempo a Como è finalmente arrivata la pioggia dopo quasi due mesi di assenza di precipitazioni.

3 foto Sfoglia la gallery

Allerta Meteo Gialla da Regione Lombardia

Regione Lombardia alle 12 di oggi, lunedì 2 marzo, ha diramato un’allerta gialla per rischio idrogeologico e vento forte.

“Per il pomeriggio di oggi 02/03 si conferma l’intensificazione delle precipitazioni sui settori di pianura e prealpini, anche a carattere di rovescio. Si conferma anche la previsione di nevicate in prevalenza moderate, temporaneamente forti, su gran parte dei settori alpini e prealpini al di sopra dei 1000-1200 metri. Sulle Prealpi è previsto inoltre un rialzo della quota neve in serata sin verso i 1300-1400 metri. Accumuli pertanto disomogenei e fortemente dipendenti dall’intensità delle precipitazioni, con fasi di precipitazione mista (acqua e neve) intorno ai 1000 metri. In generale saranno possibili accumuli fino a 10-15 cm intorno ai 1200 metri. Previsti invece accumuli fino a 40-60 cm oltre i 1500-1800 metri su Prealpi, Orobie ed Adamello. Il vento per il pomeriggio di oggi 02/03 sarà in rinforzo da est, con possibili raffiche massime comprese tra 50-70 km/h” spiega la nota regionale.

Il documento prosegue: “Per domani 03/03,residue precipitazioni attese nella prima parte del giorno su settori centrali e orientali della regione, localmente a carattere di rovescio sulla pianura orientale. Dalla notte è atteso un rinforzo dei venti da nord su Alpi e Prealpi, con particolare riferimento alle quote superiori ai 1000-1200 metri. Locali rinforzi di Foehn saranno possibili sui settori nord-occidentali. Raffiche massime generalmente comprese tra 50-70 km/h, sulle creste alpine più settentrionali anche sino a 90-100 km/h. Sempre dalla nottata è atteso un rinforzo dei venti sulla pianura occidentale con raffiche massime fino a 50-70 km/h. Generale attenuazione
progressiva della ventilazione dal pomeriggio di domani 03/03 ad eccezione di valori localmente moderati su creste alpine e coste del Lago di Garda”.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia