Menu
Cerca

Il Covid-19 impatta sui consumi domestici di energia elettrica. Come limitare gli sprechi e risparmiare?

Il Covid-19 impatta sui consumi domestici di energia elettrica. Come limitare gli sprechi e risparmiare?
Idee & Consigli 23 Aprile 2021 ore 11:48

Il Covid-19 in Italia sta impattando anche sui consumi domestici di energia elettrica. Le persone vivono maggiormente la casa, anche mentre lavorano a causa del telelavoro e dello smart-working, utilizzando maggiormente e più spesso gli elettrodomestici.

L’energia elettrica è utilizzata dalle famiglie italiane per alimentare tutti gli elettrodomestici e gli impianti di illuminazione della propria abitazione. Una fonte imprescindibile per la vita quotidiana che può incidere, e non poco, sul bilancio mensile familiare. È quindi molto importante monitorare i consumi, attraverso piccoli e semplici accorgimenti, per risparmiare ma anche per rispettare l’ambiente e ridurre quindi le singole emissioni. 

Ma quali sono gli elettrodomestici che consumano di più? La lavastoviglie, la lavatrice, il frigorifero e il forno elettrico sono solitamente quelli che consumano di più. Questi elettrodomestici, mediamente, incidono per oltre la metà dei consumi di una famiglia italiana. 

Molto importante quindi prestare attenzione all’utilizzo degli elettrodomestici che consumano maggiore energia elettrica e anche a quelli che rimangono in stand-by come televisori, decoder, impianti audio e modem per la connessione Wi-Fi. In questo caso, un ottimo rimedio, oltre ovviamente a quello di staccare la spina quando non necessari, è quello di utilizzare le ciabatte con interruttore per eventualmente interrompere il flusso di energia elettrica. 

L’illuminazione delle abitazioni, invece, incide molto meno sui consumi poiché esistono sistemi molto efficienti che consentono di non appesantire ulteriormente la bolletta. Inoltre, per chi non l’avesse ancora fatto, è assolutamente consigliato sostituire le vecchie lampadine a incandescenza con quelle a LED che possono consumano fino a dieci volte meno a parità di illuminazione. Tra i consigli più comuni e diffusi, è sicuramente buona norma spegnere le luci quando si abbandona una stanza o si esce da casa oppure quando è sufficiente la luce del sole che entra dalle finestre della propria abitazione.

Infine, è fondamentale la scelta del fornitore di energia elettrica per la casa. Sul mercato è possibile individuare molte proposte convenienti come quelle di E.ON, tra i principali operatori energetici in Italia, che propone offerte luce casa che incontrano le varie esigenze delle famiglie italiane. E.ON ha anche lanciato una promozione con Amazon.it: attivando le offerte luce e gas E.ON, il cliente può accedere alla promozione effettuando gli acquisti tramite il link personalizzato che troverà nell’area riservata My E.ON. Per ogni acquisto, nelle categorie che rientrano nell’iniziativa, può ricevere un bonus[1] in bolletta fino al 15% dell’importo speso, IVA e spese di trasporto escluse.  

[1] Operazione a premi valida dal 20/11/2020 al 30/06/2021. Il bonus è da calcolarsi sull’importo speso IVA e spese di trasporto escluse. Regolamento disponibile alla pagina: eon-energia.com/shopping-online.html 

Necrologie