Menu
Cerca

OCF: ecco come iscriversi all’albo dei consulenti finanziari nel 2021

OCF: ecco come iscriversi all’albo dei consulenti finanziari nel 2021
Idee & Consigli Brianza, 26 Aprile 2021 ore 07:20

È di recente apertura, ovvero dei primi giorni dell’Aprile 2021, il portale dedicato ai risparmiatori denominato “Informarsi Conviene” che fa riferimento alla figura dei Consulenti Finanziari.

Nell’ambito dell’OCF, ovvero l’Organismo atto a vigilare sul lavoro di queste figure, si cerca di ampliare gli orizzonti non solo agli investitori che desiderino avviare, ad esempio, un’attività o mettere al sicuro i propri risparmi, ma anche a coloro i quali desiderino informarsi su come è meglio muoversi nel mondo della finanza.

Proprio perché si tratta di meccanismi complessi che mirano a gestire anche ingenti quantità di denaro, il consulente finanziario deve avere dalla sua non solo passione e conoscenza, ma anche requisiti specifici.

L’albo dei consulenti finanziari: quello che c’è da sapere

L’albo dei promotori finanziari è stato istituito nel 2007 e a partire dal 2018 sono state inserite le apposite sezioni dedicate ai consulenti autonomi e a quelli appartenenti alle società indipendenti.

Fino ad allora, esisteva un’unica sezione per chiunque fosse abilitato a operare fuori sede. L’OCF che, come detto, si occupa di vigilare sull’operato di ciascuna di queste categorie, eroga anche informazioni e aggiornamenti solitamente trimestrali o invia persino sanzioni laddove si renda necessario. Al di sopra di tutto, poi, vigono i controlli rigorosi della CONSOB, ovvero la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa. Alla CONSOB si affianca anche la direttiva europea chiamata Markets in Financial Instruments Directive e più comunemente conosciuta come MiFID, il cui compito è di accertarsi che vengano fornite tutte le informazioni necessarie prima di effettuare qualsiasi operazione finanziaria.

Per potersi iscrivere all’albo, oltre a scegliere la sezione adatta, occorre superare una prova di valutazione (vi è un vero e proprio calendario per gli esami) e, successivamente, rispettare tutti i principi di etica professionale imposti, comunicando tempestivamente qualsiasi variazione lo riguardi (recapiti o indirizzi) sempre nell’ambito della trasparenza verso i clienti.

Il ruolo del consulente finanziario

Entrando più nel particolare, chi desideri diventare consulente finanziario fuori sede dopo essersi iscritto all’albo, svolgerà funzioni che riguardano direttamente un istituto principale, occupandosi di divulgarne e promuoverne le iniziative. Si tratta, quindi, di una sorta di agente esterno che può indicare ai clienti i modi migliori di creare investimenti secondo le offerte proposte dalla sua azienda.

La Società di Consulenza Finanziaria, invece, si occupa di raccogliere gli strumenti necessari per offrire, in piena autonomia, soluzioni differenziate a seconda delle necessità. Infine, i Consulenti Autonomi rappresentano una sorta di tramite fra gli investitori e i risparmi, delegandone però la gestione a terze figure competenti.

I consulenti finanziari non sono solo degli esperti nel settore con un’onorabilità e un’etica impeccabili, opportunamente certificate, ma anche persone in grado di relazionarsi con il cliente mettendolo a proprio agio. In particolare, occorre che sappiano ascoltare quelle che sono le specifiche esigenze al fine di offrire loro, tra un ventaglio di possibilità, la proposta che maggiormente li può soddisfare nel lasso di tempo indicato. A differenza del consulente inserito in ambito bancario che debba concedere, ad esempio, un prestito, la figura indipendente diventerà una specie di confidente con il quale fare in serenità il bilancio delle proprie finanze al fine di procedere con cautela e azioni mirate.

Per diventare consulente finanziario, in generale, occorre avere esperienza e sapersi muovere tra i mercati con una certa agilità, ma ciò non significa che anagraficamente occorra avere un’età avanzata. Al momento, sono molti i giovani valenti che, in seguito a uno studio approfondito e attento, chiedono di iscriversi all’albo e riescono a svolgere il loro lavoro con determinazione e professionalità.

Necrologie