da sabato 4 giugno

In regalo con il Giornale di Cantù, Erba e Olgiate i semi di girasole

Cari lettori green, eccoci all'ultima uscita di “Facciamo FIORIRE la nostra Terra!”: da sabato con il Giornale di Cantù, Erba e Olgiate avrete in regalo una bustina di semi per aver dei luminosi e allegri girasoli.

In regalo con il Giornale di Cantù, Erba e Olgiate i semi di girasole
Facciamo fiorire la nostra terra Canturino, 02 Giugno 2022 ore 09:27

Cari lettori green, eccoci al termine della prima edizione di “Facciamo FIORIRE la nostra Terra!”. Speriamo abbiate apprezzato l’aver fatto l’orto in casa e aver fatto fiorire la nostra terra, e ci auguriamo di potervi riproporre questa bella esperienza anche l’anno prossimo.
Per questa ultima uscita vi regaliamo i semi di una pianta bellissima e simbolo della natura e dell’estate: il girasole ornamentale multicolor.

In regalo con il Giornale di Cantù, Erba e Olgiate i semi di girasole

Per l'ultima puntata di "Facciamo FIORIRE la nostra Terra!”, ecco in regalo per i nostri lettori dei semi di girasole, una pianta rustica, forte e resistente, quindi molto semplice da coltivare. I fiori luminosi, caldi e allegri, che assomigliano al sole estivo, avranno diverse tonalità tra il giallo e l’arancione. Si tratta di una pianta che ha il solo scopo di abbellire giardini e balconi e i cui semi, quindi, non sono commestibili.

Ringraziamo ovviamente i nostri partner che hanno collaborato e sostenuto questa iniziativa: Franchi Sementi, azienda leader del settore con sede a Grassobbio, in provincia di Bergamo, che ci ha fornito le bustine allegate al giornale, e Technoprobe, multinazionale specializzata nella microelettronica con sede a Cernusco Lombardone (Lecco).

Luminosi e allegri girasoli

Il girasole, nome scientifico Helianthus annuus, appartiene alla famiglia delle Asteraceae (o Compositae), così come il tarassaco. La parola Helianthus deriva dalla composizione di due parole greche, helios=sole e anthos=fiore. Il nome esplicita dunque l’attitudine della pianta a seguire con il suo grosso fiore l’andamento del sole, che in fisiologia vegetale è detta eliotropismo. Anche in italiano il nome comune “girasole” richiama chiaramente la tendenza di questa pianta. Il girasole, di origine sud-americana, trova la sua iniziale diffusione in Europa a partire dal 1500 come coltura ornamentale.

Il primo vantaggio del coltivare girasoli a livello domestico sta nel fattore estetico: osservare da vicino una pianta di girasole in piena fioritura è uno spettacolo affascinante, che ci riavvicina alla natura e ai suoi ritmi. Altra funzione importantissima è la naturale attrazione che questo fiore genera nei confronti delle api e degli altri impollinatori. Il girasole è anche un’ottima pianta spia, per difendere il nostro orto dagli insetti dannosi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie