Sementi 2022

Facciamo l’orto in casa: da oggi in regalo gli spinaci

Cari lettori green eccoci con la terza uscita della nuova edizione di “Facciamo l’orto in casa”. Da sabato in regalo con il Giornale di Cantù, Giornale di Erba e Giornale di Olgiate i semi di spinacio.

Facciamo l’orto in casa: da oggi in regalo gli spinaci
Facciamo l'orto in casa Canturino, 10 Marzo 2022 ore 07:34

Cari lettori green, per “Facciamo l’orto in casa” vi regaliamo una bustina con i semi di spinacio Merlo Nero, da sabato 12 marzo, solo con il Giornale di Cantù, il Giornale di Erba e il Giornale di Olgiate.

Facciamo l’orto in casa: in arrivo gli spinaci

Come ogni settimana, sul giornale, insieme alla bustina di semi fornita da Franchi Sementi e grazie al sostegno di Novatex, troverete delle indicazioni semplici per coltivare gli spinaci, i benefici nutrizionali spiegati da degli esperti e una ricetta d’eccezione per gustare al meglio il frutto del vostro lavoro. L'iniziativa per il Giornale di Cantù è stata resa possibile grazie a Garden Bedetti, per il Giornale di Erba grazie al Consorzio Agrario, mentre per il Giornale di Olgiate grazie a Non c'è grano.

Gli spinaci sono molto facili da coltivare, crescono rapidamente e resistono al freddo, quindi consigliamo di seminarli subito o aspettare l'autunno, perché col caldo non rendono come dovrebbero. E anche questa varietà di spinacio può essere gustata in due modi diversi, da cui dipende la modalità con cui si coltiva e raccoglie: se vogliamo un fresco spinacino tenero da mangiare crudo dovremo raccogliere le foglie presto e seminarla e spaglio, mentre se vogliamo il classico spinacio da mangiare cotto dovremo lasciare più spazio a ogni pianta e farla maturare a dovere. Comunque, sarà sempre ottimo, soprattutto perché coltivato da voi. Il celebre marinaio "Braccio di ferro" potrebbe aiutare a far mangiare gli spinaci ai più piccoli, perché indubbiamente fanno molto bene: oltre a essere un’ottima fonte di ferro gli spinaci esercitano un’azione antiossidante e antitumorale, poiché ricchi di vitamine e sali minerali.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie