Politica
La decisione

Accattonaggio vietato a Mariano: previste multe e Daspo urbani

Il nuovo regolamento di Polizia urbana è stato presentato in Consiglio comunale.

Accattonaggio vietato a Mariano: previste multe e Daspo urbani
Politica Marianese, 03 Dicembre 2022 ore 08:57

Stop all’elemosina nel centro storico, ma anche nelle vicinanze di parchi, scuole, cimiteri e ospedale. Chi non rispetterà il divieto, oltre a ricevere una multa, se sarà "molesto" potrà essere allontanamento dalla città e, in caso di recidiva, riceverà un Daspo urbano su ordine del Questore.

Accattonaggio vietato a Mariano: previste multe e Daspo urbani

La novità, introdotta nel nuovo regolamento di Polizia urbana presentato lunedì 28 novembre in Consiglio comunale, ha fatto insorgere il Centrosinistra. "Allontanare chi chiede l’elemosina non significa risolvere il problema - ha sottolineato Chiara Pellegatta, di Mariano Brianza con Fermo - è moralmente scorretto oltre ad essere una limitazione alla libertà della persona. Questa per l’Amministrazione comunale è una sconfitta". A rispondere alle critiche è stato il primo cittadino, Giovanni Alberti: "La soluzione alla povertà non avviene tramite l’accattonaggio. Se colui che elemosina è un cittadino marianese, venga a chiedere aiuti tramite i Servizi sociali".

L'attacco: "Amministrazione forte coi deboli"

Dopo il Consiglio comunale, sul tema è intervenuta anche Sinistra per Mariano: "Si tratta di un accanimento contro persone che onestamente non danno a fastidio a nessuno, parliamo di quattro o cinque mendicanti su una popolazione di 25mila abitanti, non è un allarme sociale. Dobbiamo però ricordare che l'idea del Daspo urbano era venuta alla Giunta Marchisio, quindi non è una novità. Mi domando: da più fastidio un mendicante o le macchine in doppia fila davanti a scuola? Da più fastidio chi chiede 5 centesimi o pagare 50 centesimi per un parcheggio fatiscente alla stazione per andare a lavorare o a studiare?

Forse gli Amministratori non sanno che, per colpa di Covid, guerra e bollette, ci saranno famiglie ancora più povere. Il Daspo è una propaganda di basso livello, per adeguarsi alla politica nazionale di un Governo forte coi deboli e i poveri, ma invece debole coi forti e ricchi", ha dichiarato Giulio Russo.

Tutti i dettagli sul Giornale di Cantù da sabato 3 dicembre 2022 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui

Seguici sui nostri canali
Necrologie