Politica
il commento

Alluvione a Como, audizione in Commissione alla Camera. Butti: "Solo 5 minuti sugli eventi che hanno colpito il Lario"

Il deputato meloniano chiede lo stato d'emergenza per i territori del Nord Lombardia.

Alluvione a Como, audizione in Commissione alla Camera. Butti: "Solo 5 minuti sugli eventi che hanno colpito il Lario"
Politica Como città, 05 Agosto 2021 ore 14:42

Questa mattina, giovedì 5 agosto 2021, si sono svolte, in Commissione Territorio e Ambiente alla Camera dei Deputati le audizioni della Protezione Civile e dell’ANAS in ordine alle persistenti avversità meteo.

Alluvione a Como, audizione in Commissione alla Camera

"Deludente la relazione dell’ing. Curcio della Protezione Civile che dei 45 minuti utilizzati ne ha impiegati solo 5 per gli eventi che hanno colpito il Lario, sia sul versante comasco che su quello lecchese - ha commentato il deputato comasco di Fratelli d'Italia Alessio Butti - Senza nulla togliere all’emergenza incendi che flagella parte del Sud e delle isole, che resta un problema drammatico sul quale impegnarsi a fondo, si continua ad ignorare che gli eventi alluvionali del Nord Lombardia, segnatamente Como Lecco Sondrio e Varese (ma nelle ultime ore anche la Brianza e Milano) non sono circoscritti ai due mesi estivi, ma si distribuiscono - sempre in modo devastante - su tutto l’arco dell’anno. La nostra non è eccezionalità, ma ormai una normalità alla quale non mi rassegno".

Quindi aggiunge: "Ecco perché insisto nel chiedere lo stato di emergenza e l’apposito DPCM con le relative risorse. Mi dicono che il Governo sia ancora in attesa di una stima dei danni da parte di Regione. A me non interessa il “palleggio” in corso tra livelli istituzionali, bensì il risultato finale che deve soddisfare i nostri territori, la gente sfollata o danneggiata, i sindaci - spiega - A me interessa che Protezione Civile monitori, magari dotandosi di strutture e strumenti efficienti e digitalizzati per mettere in sicurezza le montagne che, quasi sempre nei soliti punti, creano enormi problemi a comaschi e lecchesi. Questo non è più accettabile. A me interessa che lo faccia anche in collaborazione col Genio militare. Ognuno per quanto di propria competenza intervenga senza tergiversare ulteriormente. Su questo vigilerò e insisterò anche se comprendo il nervosismo dell’ampia maggioranza che sostiene Draghi ormai impotente rispetto ai problemi del territorio".

Butti: "Lavoriamo per evitare la chiusura della Regina per la variante della Tremezzina"

"Sul fronte ANAS, ribadiamo la necessità di intervenire organicamente sulla statale 36 Lecco Colico, mentre non oso pensare cosa sarebbe accaduto se questi smottamenti e allagamenti fossero accaduti con la statale Regina chiusa quattro mesi per realizzare la variante della Tremezzina, indispensabile e per la quale tutti abbiamo lavorato - conclude Butti - Sulla chiusura per quattro mesi della statale Regina annuncio che, diversamente da molti altri evidentemente rassegnati al peggio, sto lavorando da diverse settimane, con l’amico e collega Ugo Parolo, sia con ANAS che con altri soggetti istituzionali e un pool di esperti, per scongiurare la chiusura totale che comporterebbero aggravi sulla viabilità della Valle d’Intelvi e del territorio lecchese. Le tecnologie per evitarlo ci sono, i tempi e le risorse anche. Stiamo svolgendo tutti gli approfondimenti del caso e non ci arrendiamo. Nelle prossime settimane presenteremo le conclusioni del nostro lavoro alla stampa e capiremo cosa si potrà fare per non infierire ulteriormente sul Lario e le sue Valli".

Necrologie