Rinnovamento digitale

App IO scaricata da 5,3 milioni di italiani. Currò (M5s): “Una rivoluzione raggiunta in breve tempo”

"Nonostante le innumerevoli semplificazioni e i vantaggi però, tra la province di Como, Lecco e Sondrio, solo il comune di Lecco ha aderito a questo rinnovamento digitale", spiega Currò.

App IO scaricata da 5,3 milioni di italiani. Currò (M5s): “Una rivoluzione raggiunta in breve tempo”
Politica Como città, 28 Dicembre 2020 ore 16:20

Grazie anche all’extra cashback già oggi sono 5,3 milioni i cittadini italiani che hanno scaricato l’app IO sui propri smartphone e che ad essa hanno collegato almeno una modalità di pagamento digitale.

App IO scaricata da 5,3 milioni di italiani. Currò (M5s): “Una rivoluzione raggiunta in breve tempo”

“Una rivoluzione raggiunta in pochissimo tempo grazie al lavoro intenso del team digitale e al Ministero dell’innovazione. Devo però purtroppo constatare che i comuni del nostro territorio non vanno ancora di pari passo, da anni segnalo l’importanza di adeguarsi a questa transizione”, ha commentato l’onorevole Giovanni Currò, vicepresidente della Commissione finanze della Camera.

L’app IO sarà lo strumento che consentirà di connettere con facilità il cittadino con i servizi del comune, migliorando considerevolmente la qualità e l’efficienza dei servizi offerti. “Dal pagamento degli asili, al pagamento delle mense. O il pagamento del rilascio della Carta d’identità, che ancora oggi tristemente va fatta agli sportelli in contanti e senza resto. Come anche i pagamenti della tari, dell’imu, che finalmente sarebbe certa e non da accertare dopo con avvisi di pagamento o peggio dopo con cartelle esattoriali. Ma non solo, può diventare anche uno strumento di notifica diretta per segnalare notizie importanti ai cittadini” ha spiegato.

“Nonostante le innumerevoli semplificazioni e i vantaggi però, tra la province di Como, Lecco e Sondrio, solo il comune di Lecco ha aderito a questo rinnovamento digitale. Tutti gli altri comuni cosa aspettano? – ha detto l’Onorevole lanciando la sua provocazione alle amministrazioni comunali locali. – Gli strumenti ci sono, i soldi a disposizione pure, grazie al bando per il fondo innovazione rivolto ai comuni, basta solo adeguarsi ai tempi dei cittadini”.

“Questa rivoluzione digitale, accelerata anche dalla pandemia, richiede che ognuno faccia la sua parte nel processo di miglioramento dei servizi. Ci possiamo riuscire tutti insieme, portando a zero le scartoffie per i nostri cittadini, basta volerlo” ha concluso Currò.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità