in edicola

Bando Duc Cantù, 230mila euro a 19 tra imprese ed esercenti della città

Sono stati utilizzati sia fondi del Comune che arrivati da Regione Lombardia.

Bando Duc Cantù, 230mila euro a 19 tra imprese ed esercenti della città
Canturino, 14 Novembre 2020 ore 09:36

Riqualificare la propria attività e contrastare l’emergenza coronavirus. Con questo duplice obiettivo il bando Duc, promosso dal Comune di Cantù che lo ha finanziato insieme alla Regione Lombardia, ha riscosso un ottimo successo tra le imprese e gli esercenti della città.

Bando Duc Cantù, 230mila euro a 19 tra imprese ed esercenti della città

All’inizio della settimana è stata così pubblicata la graduatoria delle domande ammesse al finanziamento. Dei 27 progetti inoltrati agli uffici comunali, sono stati 19 quelli approvati. Le risorse complessivamente distribuite per l’iniziativa ammontano a 230mila euro, di cui 100mila euro in conto capitale stanziati da Regione Lombardia e 130mila euro dal Comune di Cantù.

“L’obiettivo del bando era duplice – ha puntualizzato il vicesindaco e assessore al Bilancio Giuseppe Molteni – Da un lato quello di contrastare la desertificazione non solo in centro città, ma anche nelle periferie. Dall’altro mettere in atto misure per contrastare le criticità nate a seguito del Covid”.

Il bando prevedeva l’ammissibilità di interventi relativi all’avvio di nuove attività del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato, preferibilmente all’interno di spazi sfitti o in disuso. Accanto a questo anche il rilancio di attività già esistenti del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato, insieme all’adeguamento strutturale, organizzativo e operativo dell’attività alle nuove esigenze di sicurezza e protezione della collettività e dei singoli consumatori. Infine contributi sono stati previsti anche per quelle attività che si sono adoperate per apportare migliorie all’organizzazione di servizi di logistica, trasporto e consegna a domicilio e di vendita online, come parte accessoria di un’altra attività o come attività autonoma di servizio alle imprese, con preferenza per l’utilizzo di sistemi e mezzi a basso impatto ambientale.

“Siamo soddisfatti del risultato che abbiamo raggiunto, dal momento che l’intenzione di questa Amministrazione è quella di aiutare il più possibile le attività del nostro territorio”, ha concluso il vicesindaco.

Le testimonianze dei commercianti sul Giornale di Cantù da sabato 14 novembre 2020 in edicola
DA CELLULARE, SCARICA LA APP DEL GIORNALE PER SFOGLIARE L’EDIZIONE e da Pc clicca qui  

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia