politica

Bonus Vacanze, la proposta di Orsenigo (Pd) a Regione: “La Lombardia raddoppi i 500 euro del Governo”

Il consigliere regionale pensa anche al Lario: "Occorre riportare i visitatori sul nostro lago e nelle nostre valli".

Bonus Vacanze, la proposta di Orsenigo (Pd) a Regione: “La Lombardia raddoppi i 500 euro del Governo”
Como città, 22 Maggio 2020 ore 11:35

All’interno del Decreto Rilancio il Governo guidato da Giuseppe Conte ha stanziato i fondi per il Bonus Vacanze: obiettivo aiutare le strutture ricettive a non perdere completamente la stagione estiva. Sarà molto complesso e difficile infatti l’arrivo di turisti stranieri. Il consigliere regionale Dem Angelo Orsenigo lancia una proposta a Regione Lombardia: “Lo raddoppi per incentiva il turismo lombardo”.

Bonus Vacanze, la proposta di Orsenigo (Pd) a Regione

“Regione Lombardia raddoppi il bonus vacanze previsto dal Governo con altri 500 euro a famiglia e sostenga davvero le imprese turistiche del territorio mentre si preparano alla riapertura – rilancia il consigliere regionale comasco del Pd Angelo Orsenigo – Sarà un’estate delicata da cui dipende il futuro non solo di centinaia di aziende ma anche di migliaia di lavoratori. Servono tutte le risorse a disposizione per aiutare un comparto fondamentale per l’economia della nostra regione”.

“Davanti i primi presagi della crisi economica, avevo proposto che la Lombardia mettesse a disposizione dei voucher per stimolare il turismo di prossimità sul nostro territorio. Con il Decreto Rilancio, il Governo si è mosso in maniera concreta con un buono di 500 euro proprio con questo obiettivo. Regione Lombardia però non rimanga a guardare e faccia lo stesso: scenda in campo per tutelare le proprie imprese turistiche e le strutture ricettive” continua il consigliere.

“Penso ovviamente alla provincia di Como e al suo lago. Qui tanti visitatori italiani hanno scoperto un angolo della Lombardia pieno di bellezza – spiega Orsenigo – adesso però questo successo rischia di avere finale drammatico se Regione non contribuisce ad arginare l’impatto del Coronavirus. Occorre riportare i visitatori sul nostro lago e nelle nostre valli, la cui bellezza, sostengo da tempo, è la più grande risorsa per affrontare le sfide della Fase 2”.

“Serve anche che Regione investa nel proprio rebranding, mettendo il marketing territoriale proprio al centro di una nuova strategia di rilancio – dice il consigliere, che conclude – è ora di mettere in campo tutti gli strumenti perché la Lombardia torni ad essere la meta di riferimento per turisti da tutta Italia e dal mondo”.

LEGGI ANCHE –> Ripartenza, turismo, bonus vacanze. Gli albergatori di Cernobbio: “Speriamo in italiani e svizzeri ma servono i matrimoni”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia