Politica
la decisione

Broletto "luogo con persone disagiate, malcostume e sporcizia": il Comune vuole una passerella per coprirlo

Costerà circa 250mila e appianerà il passaggio tra piazza Duomo e piazza Grimoldi.

Broletto "luogo con persone disagiate, malcostume e sporcizia": il Comune vuole una passerella per coprirlo
Politica Como città, 23 Luglio 2021 ore 13:40

Sembrano esserci cambiamenti in vista per il Broletto e in particolare per i portici che collegano la struttura al Duomo e alle piazze circostanti. La giunta comunale infatti ha approvato un documento di fattibilità tecnica ed economica per un'iniziativa di conservazione e valorizzazione del portico del Broletto.

Broletto, una passerella da 250mila euro per coprirlo

Senza dubbio le premesse sottolineate nella delibera approvata dalla giunta Landriscina non dipingono quell'area di pregio, archeologicamente importantissima per Como e al centro della piazza più importante della città, nel migliore dei modi.

Nel documento infatti si legge infatti che "in questi ultimi 40 anni il portico del Broletto è divenuto luogo seminascosto in cui persone disagiate, malcostume e sporcizia hanno spesso trovato terreno fertile, allontanando ulteriormente cittadini e turisti dalla fruizione di questo spazio" e che "le poche eccezioni sono rappresentate dagli eventi episodici di carattere culturale e turistico, durante i quali il portico è stato attrezzato con allestimenti temporanei; in alcuni casi si è provveduto ad innalzare, con strutture provvisorie, la quota della pavimentazione, per “facilitare” la fruizione pubblica, sia in termini quantitativi sia in termini qualitativi, eliminando, cioè, le barriere
architettoniche rappresentate dalle scalinate che collegano la quota del portico alle quote del resto della città".

Viene poi spiegato che "nel tempo si sono, infatti, palesate problematiche di carattere conservativo, dovute essenzialmente all’esposizione agli agenti atmosferici" e che "nelle basi dei pilastri su piazza Duomo, esposte più delle altre all’irraggiamento solare, i blocchi di Arzo hanno cominciato a manifestare fessurazioni e parziali distacchi, che hanno portato a perdita di materiale lapideo; a questo fenomeno naturale si sono aggiunti gli urti meccanici dell’azione, a volte anche volontaria, dell’uomo".

Quindi cosa propone l'amministrazione comasca? "In estrema sintesi dovrà essere realizzato un piano di attraversamento, di modo da garantire la continuità delle quote tra piazza Duomo, sottoportico del Broletto ed area antistante l’ingresso laterale del Duomo, verso piazza Grimoldi, e di consentire la fruizione libera, senza barriere, dell’area del sottoportico - si legge - la soluzione prospettata dovrà, inoltre, preservare la conservazione delle basi del Broletto ed essere rispettosa delle stratificazioni storiche che hanno interessato tutto il
contesto". Quindi una passerella, presumibilmente simile a quella già presente a lato dell'ex infopoint, che però è di difficile accesso per chi deve mantenere il decoro e la pulizia e più volte abbiamo raccontato dei rifiuti e delle erbacce che crescono.

Con la delibera quindi la giunta ha anche approvato il quadro economico: la passerella dovrebbe costare circa 250mila euro.

Necrologie