il commento politico

Covid-19, Alessio Butti accusa il Governo di daltonismo: “Ristorazione e scuole capro espiatorio dei loro errori”

Le prime parole del deputato di Fratelli d'Italia dopo le comunicazioni del Ministro Speranza.

Covid-19, Alessio Butti accusa il Governo di daltonismo: “Ristorazione e scuole capro espiatorio dei loro errori”
Politica Como città, 14 Gennaio 2021 ore 09:20

L’ultimo Decreto-legge approvato nella tarda serata di ieri, 13 gennaio 2021, annuncia agli italiani altri mesi estremamente duri tra restrizioni e limitazioni. Confermata la logica delle zona colorate, cui si aggiunge quella bianca in caso di Rt inferiore a 1. Ciò significa cultura e intrattenimento ancora fermi, bar e ristoranti a mezzo servizio (a cui ora viene vietato anche l’asporto dopo le 18), scuole chiuse almeno per quel che riguarda le superiori.

Covid-19, Alessio Butti accusa il Governo di daltonismo

A fronte di questa situazione, cui si aggiunge la crisi di Governo innescata da Italia Viva, è estremamente critico il deputato comasco di Fratelli d’Italia Alessio Butti che accusa l’Esecutivo di “daltonismo”. “Il Ministro della Salute Speranza è venuto alla Camera a illustrarci il perimetro del nuovo Decreto e ci ha spiegato le sole zone rosse, gialle, arancioni, sfumate. Adesso ci sono anche le zone bianche – ha sottolineato il deputato comasco – Questa è l’apologia della crisi di daltonismo nella quale è caduto il Governo che non è più neppure in grado di distinguere le zone in cui costringe gli italiani”.

“Hanno detto questa mattina che se i contagi continuano a salire la colpa è di qualcuno e così una nuova norma andrà a colpire ulteriormente il settore della ristorazione – prosegue – Hanno preso il settore della ristorazione e degli operatori turistici un po’ come il capro espiatorio, insieme alla scuola e ai nostri poveri ragazzi per giustificare gli incredibili errori in cui questo Governo incorre sistematicamente”.

Il video completo dell’intervento di Alessio Butti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità