il problema

Covid, Orsenigo (Pd): “Riattiviamo l’ex Sant’Anna per la quarantena, non facciamoci cogliere di nuovo di sorpresa”

Il consigliere Dem Angelo Orsenigo torna a proporre il monoblocco di via Napoleona.

Covid, Orsenigo (Pd): “Riattiviamo l’ex Sant’Anna per la quarantena, non facciamoci cogliere di nuovo di sorpresa”
Como città, 21 Ottobre 2020 ore 14:52

C’è un problema serio che si è presentato la scorsa primavera: dove permettere a chi attende di riprendersi (e negativizzarsi) dal Covid di trascorrere la quarantena se ha una casa troppo piccola e in cui vive con altre persone? Già durante la prima ondata da più parti era stato proposto l’ex Sant’Anna di via Napoleona. Oggi, vedendo i numeri aumentare a ritmo costante, il problema si ripropone.

Covid, Orsenigo (PD):”Riattiviamo l’ex Sant’Anna per la quarantena”

“Como e i comaschi devono poter contare sul presidio Covid del Vecchio Sant’Anna riaperto finalmente la scorsa estate e che ora, con una curva di contagio in drastico rialzo, può finalmente accogliere i pazienti che devono affrontare una quarantena in abitazioni troppo piccole, dove l’isolamento non è possibile e i familiari stessi sarebbero a rischio – dichiarano Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Partito Democratico, e Stefano Fanetti, capogruppo Pd in comune a Como – Il potenziamento della sorveglianza sanitaria a Como e il ritorno alla medicina di territorio devono passare necessariamente dal Vecchio Sant’Anna, da una struttura pronta che in poco tempo potrebbe alleviare la pressione crescente sugli ospedali della città”.

Bongiasca, sì ai Covid al vecchio Sant’Anna: “Dobbiamo concretizzare subito, non manchi l’apporto di Ats”

“Il Comune di Como si sta attivando per individuare hotel e altre strutture che possano offrire un luogo sicuro a chi non può autoisolarsi o presenta sintomi che non richiedono attenzione medica continua come nelle terapie intensive o sub-intensive. Prima ancora di intraprendere questa strada, però, guardiamo alle risorse che abbiamo facilmente a disposizione sul territorio – spiegano i due esponenti Dem – A Mariano Comense ha riaperto la degenza di transizione dell’Ospedale Felice Villa. Facciamo lo stesso con Como, per dare ai cittadini un valido supporto in un momento critico. La seconda ondata di Coronavirus, per quanto sfortunata, ci offre una possibilità rara che a marzo non avevamo: giocare d’anticipo in base all’esperienza maturata la scorsa primavera. Non facciamoci quindi cogliere di sorpresa: i locali allestiti in via Napoleona saranno un prezioso aiuto ai malati di tutta la provincia”.

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia