Politica
Il commento

Elezioni 2022, Braga (PD): "Felice per l'elezione. Ma sento il peso della sconfitta, non riusciamo a rappresentare la società"

"Cercherò di rappresentare in Parlamento il nostro territorio al meglio delle mie capacità e continuerò a battermi per i temi ambientali e della lotta alla crisi climatica".

Elezioni 2022, Braga (PD): "Felice per l'elezione. Ma sento il peso della sconfitta, non riusciamo a rappresentare la società"
Politica Como città, 27 Settembre 2022 ore 10:11

A distanza di un giorno dalla fine delle elezioni politiche in questo 2022 è arrivata anche l'ufficialità dell'elezione alla Camera dei Deputati di Chiara Braga, candidata nelle liste plurinominali del Partito Democratico sul territorio comasco. Un misto tra gioia, per il risultato personale, e delusione, per il risultato non raggiunto a livello nazionale dal PD.

Elezioni 2022, Braga (PD): "Felice per l'elezione. Ma sento il peso della sconfitta, non riusciamo a rappresentare la società"

"Qualche ora fa è arrivata l’ufficialità dei dati che hanno confermato la mia elezione alla Camera dei Deputati anche nella prossima Legislatura. Sono felice e onorata, ma soprattutto sono grata a tutte le persone che con il loro voto e il loro sostegno hanno reso possibile questo risultato! È una gioia, mia e di tanti altri, segnata dall’esito negativo di queste elezioni, inutile negarlo", ha esordito così Braga, la quale ha poi continuato rifacendosi alle parole del segretario Enrico Letta, che ha annunciato la sua non candidatura al prossimo Congresso.

"Oggi il nostro Segretario Letta ha usato parole molto nette, per riconoscere il successo e le responsabilità delle destre, chiamate ora alla prova del Governo, e per affermare la necessità per noi di aprire un cantiere vero di discussione e cambiamento. Faccio fatica a comprendere chi a distanza di poche ore e di fronte a un risultato così pesante sente di avere già la soluzione in tasca. Io sento invece tutto il peso di questa sconfitta e il bisogno di guardare a fondo dentro di noi, dentro alla società che non riusciamo più a rappresentare e a convincere. E anche di pensare alla strada che abbiamo di fronte: a come costruire un’opposizione che sia conseguente alle cose che giustamente abbiamo detto in questa campagna elettorale; utile a costruire un’alternativa vera a una destra che non era imbattibile ma che, per tante cause e condizioni, ci ha pesantemente battuti. I prossimi giorni dovranno servirci a questo; lo faremo negli organismi nazionali, con la Segreteria di cui faccio parte e con tutto il gruppo dirigente, e anche a livello territoriale, dove una discussione vera e profonda non può che farci bene".

Ma dopo la delusione c'è anche la determinazione nel voler cambiare le cose: "Cercherò di rappresentare in Parlamento il nostro territorio al meglio delle mie capacità e continuerò a battermi perché i temi ambientali e della lotta alla crisi climatica siano sempre più centrali nell’azione di Governo e prima ancora nell’identità del nostro Partito. So già che non sarà facile affrontare i prossimi tempi con lo stesso sorriso, ma io ci metterò tutto l’impegno e l’entusiasmo che questa sfida richiede. Sapendo di non essere sola. Grazie a tutte e tutti!".

Seguici sui nostri canali
Necrologie