Menu
Cerca

Elezioni a Cantù: tutte le curiosità del primo turno

Nicola Molteni porta a casa 870 preferenze. Bene anche Lapenna e Gaudiello

Elezioni a Cantù: tutte le curiosità del primo turno
Politica 12 Giugno 2017 ore 13:42

Elezioni a Cantù: chiuso lo spoglio, ecco le curiosità che hanno caratterizzato il primo turno.

Molteni nettamente il più votato

Partiamo dai voti dei singoli contendenti. Nicola Molteni, onorevole della Lega Nord, non ha avuto rivali. Solo lui ha raccolto ben 870 preferenze. Sempre nel centrodestra, ma nello schieramento di Forza Italia, altri due candidati hanno superato le 200 preferenze. Si tratta di Andrea Lapenna (222 voti), che ha fatto il pieno a Vighizzolo, e Mirko Gaudiello (216 preferenze). Vicinissimi ai duecento voti anche Alessandro Brianza (Lega Nord), che si è fermato a a 193 voti, e Michele Ramella di Forza Italia (182 voti). Hanno superato la soglia dei cento voti anche Antonio Pagani (Vola Cantù - 152 voti), Cecilia Angela Volontè (Lavori in Corso - 121 voti), Roberta Molteni (Lavori in Corso - 114 voti), Ilaria Cappelletti (Cantù Rugiada - 145 voti), Walter Brivio (Cantù Rugiada - 112 voti), Matteo Ferrari (Forza Italia - 177 voti), Ciro Cofrancesco (Forza Italia - 131 voti), Davide Maspero (Lega Nord - 130 voti) e Antonio Metrangolo (Fratelli d'Italia - 100 voti).

Fecchio ha "tradito" Arosio

Scorrendo invece le percentuali nei singoli seggi si può notare come sia stata la sezione numero 14 (scuola di via Per Alzate) quella dove Edgardo Arosio ha raccolto il minor numero di voti, fermandosi al 37,45%. Da segnalare anche l'alta percentuale ottenuta da Novati a Cascina Amata e di Franco Liva nella sezione 8 di via Daverio.

Necrologie