Politica
Politica

Emergenza Coronavirus e governo del territorio: l'orgoglio di Matteo Salvini

Matteo Salvini: "Sono orgoglioso dei nostri sindaci, da Nord a Sud"

Emergenza Coronavirus e governo del territorio: l'orgoglio di Matteo Salvini
Politica Canturino, 04 Aprile 2020 ore 19:30

Emergenza Coronavirus difficile da gestire anche per i sindaci.

Il comunicato della Lega

"Dallo stop alle tasse comunali al rafforzamento dei servizi a domicilio, dal supporto psicologico per le famiglie alla distribuzione gratuita di mascherine, dai numeri telefonici di assistenza al ritiro delle bombole di ossigeno per le persone ricoverate. Sono solo alcune delle novità messe in campo dai sindaci leghisti della Lombardia, molti dei quali contattati direttamente da Matteo Salvini - scrive l'Ufficio stampa della Lega - Il leader leghista spiega: 'Sono orgoglioso dei nostri sindaci, da Nord a Sud. In queste settimane di emergenza stanno dimostrando, con i fatti, come si governa nell’interesse dei cittadini. In Lombardia ci sono amministratori che preferiscono polemiche e insinuazioni - mi riferisco a chi passava il tempo tra aperitivi e ristoranti cinesi - e chi sceglie di lavorare'”.

La Lega ha circa 800 sindaci in tutta Italia, di cui quasi 200 nella regione amministrata da Attilio Fontana. Negli ultimi giorni Salvini ha contattato parecchi primi cittadini, di tutte le estrazioni politiche, per raccogliere segnalazioni, richieste e consigli".

Ecco le scelte dei sindaci leghisti nelle province di Como e Sondrio

Ecco dunque alcuni esempi di scelte positive da parte dei lumbard.

Il sindaco di Alserio Stefano Colzani ha acquistato e distribuito gratuitamente mascherine alla cittadinanza e ha attivato il servizio di consegna domiciliare di generi alimentari e farmaci.

Il sindaco di Mariano Comense Giovanni Alberti ha attivato il servizio di consegna a domicilio di generi alimentari e di prima necessità e di farmaci e ha previsto uno specifico servizio di supporto a persone over 65 sole e con particolari fragilità. Il primo cittadino ha inoltre congelato la riscossione dei crediti, il pagamento di alcuni servizi e ha distribuito mascherine, con il supporto della locale Croce Bianca. Particolare attenzione è stata riservata alla situazione delle case di riposo, tanto che Alberti ha avviato una campagna di raccolta fondi a sostegno delle strutture di Mariano Comense e Arosio.

Il sindaco di Piuro (So) Omar Iacomella ha acquistato e distribuito mascherine alla popolazione e ha attivato, con Slow food, un particolare servizio di consegna a domicilio di prodotti tipici del territorio, forniti dalle aziende agricole locali.

Necrologie