il commento

Ferrotel chiude. Orsenigo (Pd): “Ferrovie integri il personale a rischio licenziamento”

Dopo l'annuncio della Cisl di questa mattina.

Ferrotel chiude. Orsenigo (Pd): “Ferrovie integri il personale a rischio licenziamento”
Como città, 24 Settembre 2020 ore 15:44

“I cinque dipendenti a rischio licenziamento che sono attualmente impiegati da Consorzio Stabile GAS come personale del Ferrotel di Chiasso siano integrati nell’organico di Ferservizi o altre società del gruppo Ferrovie dello Stato”. A chiederlo, dopo l’annuncio dei licenziamenti da parte di Cisl Como, è il consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo.

Ferrotel chiude. Orsenigo (Pd): “Ferrovie integri il personale a rischio licenziamento”

“Il loro esubero, comunicato negli scorsi giorni, è contrario al blocco del licenziamenti previsto dal Governo con il Decreto Rilancio dello scorso marzo e la proroga arrivata lo scorso agosto – prosegue il consigliere Dem – In questo momento di crisi, è imperativo aiutare quanti più lavoratrici e lavoratori possibile a scampare a disoccupazione e incertezza economica. Per questo tengo ad esprimere la mia solidarietà e supporto per il personale Ferrotel e per Cisl dei Laghi che si sta battendo perché i diritti non vengano calpestati”.

“Parliamo di persone con esperienza di camerieri ai piani e addetti alle pulizie: percorsi professionali che certamente possono costituire una risorsa per Ferrovie dello Stato – conclude Orsenigo – E’ quindi possibile che Ferservizi, la cui responsabilità nella vicenda è chiara vista la decisione di chiudere la struttura di Chiasso, non sia in grado di integrare cinque lavoratori dal futuro minacciato e dall’esperienza certamente utile? La risposta è semplice: si faccia il possibile per trovare un accordo e tutelare chi chiede semplicemente di poter continuare a lavorare”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia