olgiate comasco

Il consigliere Castelli (Lega) presenta due interpellanze: focus sul caso tangenziale e la carenza di organico della Polizia locale

Lunedì a Olgiate Comasco è previsto il Consiglio comunale.

Il consigliere Castelli (Lega) presenta due interpellanze: focus sul caso tangenziale e la carenza di organico della Polizia locale
Olgiate, 24 Ottobre 2020 ore 11:30

A Olgiate Comasco sono state presentate due interpellanze del consigliere comunale di minoranza Igor Castelli che verranno prese in esame nel Consiglio comunale in programma lunedì 26 ottobre alle 21.

Interpellanza sulla bonifica dei terreni dell’ex forno

Nella prima interpellanza Castelli chiede informazioni dettagliate sullo stato del procedimento relativo alla bonifica dei terreni dell’ex inceneritore. In più chiede anche aggiornamenti sullo stato di fatto della trattativa con gli altri Comuni, soci dell’ex forno e le modalità e gli atti fomrali con cui l’Amministrazione intende procedere.

“Va fatta una riflessione politica: negli ultimi 19 anni, cioè da quando la variante alla Briantea è stata spostata, 15 sono stati amministrati dal centrosinistra. La domanda è una sola: il problema della tangenziale è stato risolto? No”, aveva attaccato lo stesso consigliere la settimana scorsa sulle pagine del nostro settimanale.

Il caso tangenziale di Olgiate

Si registra lo stallo della necessaria bonifica del terreno su cui insiste il tracciato della strada variante (tangenziale) alla statale Briantea, progettata per togliere il traffico dal centro di Olgiate. Quattro Amministrazioni comunali (Appiano Gentile, Lurate Caccivio, Fino Mornasco e Villa Guardia) sono contrarie all’iter definito dal Comune di Olgiate: 3.200.000 euro circa da spendere per la bonifica, chiedendo agli altri Comuni di dividere la spesa poiché hanno inquinato il terreno all’epoca dell’attività del forno inceneritore di cui facevano parte con Olgiate e Solbiate (favorevole alla spesa per la bonifica). La realizzazione della strada è un problema irrisolto dal 2001.

Polizia locale con due agenti in meno. L’attacco: “Organico scoperto”

Dopo il nulla osta ai trasferimenti di due agenti della Polizia locale, Castelli chiede come intende colmare l’assenza di altri due agenti e quando e come verranno rimpiazzati. In sostanza si chiede all’Amministrazione come pensa di risolvere la carenza di organico della Polizia locale. “Si lasciano andare via due agenti senza che vi sia la copertura con sostituti. Ancora una volta l’organico della Polizia locale rimane scoperto”, ha polemizzato il consigliere leghista sulle pagine del Giornale di Olgiate, da oggi in edicola.

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia