Politica
Il grido d'aiuto

Il consigliere regionale Orsenigo (Pd): "La Regione continua a ignorare le bande musicali"

"Regione Lombardia resta ancora sorda alle richieste d'aiuto".

Il consigliere regionale Orsenigo (Pd): "La Regione continua a ignorare le bande musicali"
Politica Canturino, 18 Agosto 2021 ore 11:54

“Regione Lombardia resta ancora sorda alle richieste d'aiuto che ormai da mesi arrivano dalle bande musicali e che noi abbiamo cercato di tradurre in ogni modo, attraverso interrogazioni, missive e, durante questo assestamento di bilancio, con emendamenti e ordini del giorno che purtroppo la maggioranza ha ignorato” lo fa sapere il consigliere regionale del Pd Angelo Orsenigo.

Il consigliere regionale Orsenigo (Pd): "La Regione ignora le bande musicali"

“Si tratta di realtà fortemente compromesse dalla pandemia, che necessitano di un intervento economico per poter riprendere le attività che sono state azzerate e fortemente limitate – spiega Orsenigo – per questo avevamo chiesto la disponibilità di stanziare risorse per aprire nuovi bandi finalizzati a sostenere tutti i generi e le manifestazioni delle attività musicali, prevedendo un contributo a partire dal prossimo mese di settembre”.

“Anche perché il bando che è stato attivato ha parametri troppo stringenti e permette l’accesso solo ad alcune federazioni e a pochissime bande – fa sapere il consigliere comasco - prevedere un progetto minimo di 10mila euro per gruppi che sono fermi da quasi due anni, e quindi senza risorse economiche e senza ristori, equivale a tagliarli fuori. In più, nella maggior parte dei casi, tale somma equivale a un bilancio annuale, quindi questo bando risulta nettamente al di fuori delle possibilità delle piccole e medie realtà che sono la stragrande maggioranza”.

“Le bande musicali rappresentano un patrimonio unico della tradizione musicale che deve essere valorizzato e promosso, come prevede anche il Programma operativo annuale per la Cultura 2021 di Regione Lombardia e che, evidentemente, la maggioranza che governa la nostra regione ha deciso di ignorare - sottolinea il consigliere dem che conclude – Come gruppo Pd continueremo la nostra battaglia per valorizzare finalmente le attività di queste realtà, così importanti per la socialità culturale e la ricostruzione dello spirito di comunità dei nostri territori, soprattutto di quelli più marginali e periferici”

Necrologie