A Erba

Messo in affitto negozio confiscato alla mafia, il consigliere Erba: "L'Amministrazione torni sui suoi passi"

La dura presa di posizione del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle.

Messo in affitto negozio confiscato alla mafia, il consigliere Erba: "L'Amministrazione torni sui suoi passi"
Politica Erba, 23 Giugno 2021 ore 10:45

L'Amministrazione Comunale di Erba ha deciso di affittare ai privati il negozio confiscato all'organizzazione criminale guidata dal boss Ruggero Cantoni tramite un bando che verrà pubblicato nei prossimi giorni.

Messo in affitto negozio confiscato alla mafia, il consigliere Erba: "L'Amministrazione torni sui suoi passi"

Sulla scelta di destinare ad altre attività un luogo simbolo della lotta alle mafie, è intervenuto Raffaele Erba, consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle: "L'Amministrazione Comunale di Erba torni sui propri passi, non possiamo fallire nella lotta alla mafia. La prima regola sui beni confiscati è quella di valorizzare socialmente i locali che erano sede dell'illegalità e renderli simbolo nella lotta alle mafie. Vederli reimmessi sul mercato apre fortemente al rischio che le stesse associazioni a delinquere possano riprendere possesso del bene. L'obiettivo primario di ogni Amministrazione locale dovrebbe essere la valorizzazione degli immobili confiscati con l'obiettivo di realizzare progetti sociali. Non voglio credere che il Comune di Erba non sia riuscito a costruirne uno insieme alle molte associazioni operanti sul territorio. Sarebbero molte le attività realizzabili attraverso l'inclusione sociale che permetterebbero al negozio di via Volta di non smarrire il suo ruolo simbolico”.

“Da anni la Commissione Speciale Antimafia di Regione Lombardia supporta le Amministrazioni e le informa costantemente su tutte le possibilità del caso. Basti pensare al Fondo Regionale che permette di riqualificare beni con importi fino a 150 mila euro. Non dobbiamo mai dimenticare che la nostra provincia è tra le più infiltrate della Lombardia. Conosciamo bene le vicende di Cantù e oggi sulle prime pagine dei giornali leggiamo dei rifiuti sotterrati a Como dalla ‘ndrangheta. In Regione Lombardia si combatte una guerra silente tra istituzioni e associazioni a delinquere, non possiamo permetterci di commettere errori così gravi nel nostro Comune. Nel tardo pomeriggio di venerdì 25 giugno Monica Forte – Presidente della Commissione Antimafia di Regione Lombardia – sarà presente sul territorio erbese. Per l'Amministrazione Comunale di Erba potrebbe essere l'occasione utile per organizzare un momento di confronto e correggere un passo falso inaccettabile".

Necrologie