Il sottosegretario all’Interno

Nicola Molteni: "Quattro nuovi agenti a Como, confermato il presidio della stradale a Tramezzina"

"L'organico nella Questura di Como sarà ampliato di 3 unità e 1 da destinarsi al presidio transfontaliero".

Nicola Molteni: "Quattro nuovi agenti a Como, confermato il presidio della stradale a Tramezzina"
Politica Como città, 15 Giugno 2021 ore 17:30

Il sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, ha annunciato l'ampliamento dell'organico della Questura di Como.

Nicola Molteni: "Quattro nuovi agenti a Como

"Ho seguito con particolare attenzione l’incontro tra il Prefetto di Como, Andrea Polichetti e i vertici provinciali del Sap. Immediate sono state le risposte predisposte dall’Istituzione alle richieste del sindacato: l’organico nella Questura di Como sarà ampliato di 3 unità e 1 da destinarsi al presidio transfontaliero. Sono soddisfatto di questo risultato perché sul fronte dell’immigrazione Como in passato ha pagato un prezzo altissimo, in quanto terra di confine".

"Confermato il presidio della stradale a Tramezzina"

Novità anche per quanto riguarda Tramezzina.

"Dai primi giorni di luglio, per il supporto alla viabilità estiva e turistica a Tramezzina sarà assicurato, come gli scorsi anni, un distaccamento di personale aggregato ospitato in locali del Comune, al fine di assicurare la presenza di una pattuglia su 3 turni per 18 ore al giorno. Sul fronte della sicurezza e contro le aggressioni alle donne e agli uomini in divisa, che quotidianamente si prodigano per la sicurezza di tutti i cittadini, stiamo lavorando affinché il Taser, dopo la fase di sperimentazione, possa a breve entrare nella dotazione degli agenti di polizia per essere poi esteso alla polizia locale e alla polizia penitenziaria".

Sugli sbarchi: "Voglio ricordare, inoltre, la drammatica escalation di reati commessi da cittadini extracomunitari irregolari. E’ ora di dire basta a tutto questo. L’aumento degli sbarchi rappresenta un fattore di grande allarme sociale non più tollerabile, perché genera sui territori insicurezza e fenomeni di criminalità, spesso accompagnati da atti di brutalità e violenza. Bloccare partenze e sbarchi è una priorità della Lega che deve diventare una priorità anche nell’agenda di Governo. Non sono più accettabili gli oltre 2.000 sbarchi registrati sulle nostre coste negli ultimi giorni".

 

Necrologie