Menu
Cerca
La polemica

Pd e M5S attaccano Bertolaso: “Un hub vaccinale deve essere efficiente, non suggestivo”

Spuntano anche interrogativi sui costi di Villa Erba: "Attendiamo maggiori certezze sulle cifre".

Pd e M5S attaccano Bertolaso: “Un hub vaccinale deve essere efficiente, non suggestivo”
Politica Como città, 24 Marzo 2021 ore 16:38

Le parole di Guido Bertolaso, che in mattinata, in diretta a Sky Tg24 ha stroncato l’hub vaccinale a Muggiò, non sono piaciute all’Amministrazione comunale di Como, ma nemmeno ai consiglieri regionali di Pd e Movimento 5 Stelle.

Hub vaccinale a Muggiò, Orsenigo e Lissi: “Deve essere efficiente, non suggestivo”

“Bertolaso avrebbe forse preferito petali di rose e drink di benvenuto all’hub di Muggiò? Ma soprattutto, vista la violenza della pandemia, un hub vaccinale dove fare vaccinazioni in maniera più spedita possibile deve essere suggestivo o efficace?” si chiedono Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, Gabriele Guarisco e Patrizia Lissi, consiglieri Dem in Comune a Como.

“Tra la piscina bloccata dalle indecisioni della giunta comunale, il progetto di riqualificazione del palazzetto e del parcheggio ancora fermo, nonostante i fondi del Patto della Lombardia siano a disposizione dal 2017, e l’irrisolta questione della Piazza d’Armi, che la situazione dell’area di Muggiò non sia nelle migliori condizioni non è un mistero. O meglio, lo è per chi come Guido Bertolaso viene da fuori Como. Peccato che alle passerelle tenutesi a Muggiò ci fossero tutti gli esponenti comaschi di Regione Lombardia che sono a conoscenza delle condizioni dell’area. Ora se Bertolaso ritiene che posizionare l’hub vaccinale a Villa Erba sia un’opzione migliore, ben venga, purché lo faccia in fretta – continuano gli esponenti Dem – Sarebbe però interessante sapere che cosa ne pensa il sindaco Landriscina di una simile stroncatura del lavoro fatto a Como”.

“A Bertolaso, comunque, chiediamo di preoccuparsi non solo dell’indecenza ma anche e soprattutto dell’inefficienza con cui Regione Lombardia ha finora condotto la campagna vaccinale, considerato che ancora molti ultraottantenni, anche a Como, stanno aspettando notizie da più di un mese per avere la somministrazione del vaccino Come ha detto oggi il presidente Draghi in Senato: “Per quanto riguarda la copertura vaccinale di coloro che hanno più di 80 anni, persistono purtroppo importanti differenze regionali, che sono molto difficili da accettare”. A Como stiamo avendo prova, giorno dopo giorno, di una situazione totalmente inaccettabile” concludono.

Erba (M5s): “Non si comprende cosa abbia visto Bertolaso”

Spazio anche alle parole del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Raffaele Erba.

“In quell’area doveva sorgere una tensostruttura che ad oggi non è ancora stata posata. Non si comprende che cosa abbia visto. L’area era in fase di risistemazione e il giudizio mi sembra non poggi su reali elementi di criticità. Piuttosto si è preferito far ricadere la scelta su Villa Erba come hub vaccinale, struttura che presentava elevatissimi costi, cinque volte superiori a quelli di Lariofiere. Vero che verranno rivisti ma attendiamo maggiori certezze sulle cifre. Tra i costi sproporzionati di Villa Erba, primo fra tutti saltava subito all’occhio la spesa imputata al riscaldamento, fuori luogo visto l’avvicinarsi alla bella stagione. Oggi in III Commissione chiederò all’assessore Moratti chiarimenti su tali repentini cambi di rotta.

In ogni caso la fuga di Bertolaso dai microfoni televisivi denota il palpabile nervosismo dei vertici di Regione Lombardia nella gestione della campagna vaccinale. Il MoVimento 5 Stelle Lombardia, insieme agli altri gruppi di opposizione, aveva chiesto la convocazione di un Consiglio straordinario per spiegare le ragioni delle falle del sistema informatico regionale. La richiesta è stata ignorata. Serve trovare subito soluzioni efficaci per garantire alla nostra Regione di riprendere le vaccinazioni a passo spedito”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli