consiglio comunale

Piscina di Muggiò, Pd contro la Lega: “Hanno votato contro la proposta per la riapertura”

Guarisco: "Il Comune deve impegnarsi perché si facciano gli interventi strutturali a breve e lungo termine".

Piscina di Muggiò, Pd contro la Lega: “Hanno votato contro la proposta per la riapertura”
Como città, 17 Luglio 2020 ore 11:39

La piscina di Muggiò continua a restare chiusa. Ormai è passato un anno da quando ha chiuso i battenti e per necessità di lavori di manutenzione ma soprattutto per l’assenza del rinnovo della convenzione per la gestione con Fin (Federazione Italiana Nuoto) non è ancora tornata in funzione.

Piscina di Muggiò: la rabbia del Pd

“La saga della piscina di Muggiò continua ma l’atteggiamento del centrodestra in Comune a Como non cessa di essere miope e incomprensibile. Da una parte vediamo una giunta che passivamente prova da mesi a risolvere il problema dell’impianto tra sopralluoghi, scadenze mancate, promesse disattese – dichiara Gabriele Guarisco, consigliere comunale del Pd – Nelle scorse ore, invece, abbiamo potuto vedere come la Lega abbia attivamente votato contro una nostra mozione volta a porre fine al caso Muggiò. Da che parte stanno esattamente i leghisti? Non certo da quella dei comaschi come invece rivendicano a ogni occasione buona per raccattare qualche voto”.

I particolari della vicenda: “Nella seduta di consiglio comunale di questo mercoledì, infatti, si è finalmente potuto votare sul documento presentato a gennaio dal Partito Democratico per mettere alcuni punti fermi sulla vicenda della piscina. È vero che nelle prossime settimane la Giunta dovrà dare una risposta sul progetto presentato da Nessi & Majocchi. Ma quale che sia lo strumento per raggiungere lo scopo, è impressionante che ci sia chi neghi che il Comune, come abbiamo chiesto, deve impegnarsi perché si facciano gli interventi strutturali a breve e lungo termine necessari alla riapertura, portare avanti le procedure per riaprire l’impianto e soprattutto convocare un’assemblea che includa cittadinanza e associazioni, finora lasciate ai margini del dibattito, per dare riscontri sul tema – spiega Guarisco che continua – Tre punti volti a districare una situazione oltre il limite della decenza: tre punti che la Lega ha fatto di tutto per ostacolare, prima chiedendo delle modifiche e poi votando contro”.

“Tutte le parole spendibili sul pessimo operato della giunta in merito alla piscina di Muggiò sono state spese – conclude il consigliere – ma i consiglieri della Lega hanno dimostrato di essere contro tutti i cittadini comaschi, non solo chi si vorrebbe allenare in un impianto pubblico, vicino alla città”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia