Politica
A Como

Primo Consiglio comunale della Giunta Rapinese: Fulvio Anzaldo è il nuovo presidente

Questa mattina a Como.

Politica Como città, 16 Luglio 2022 ore 11:24

Questa mattina, sabato 16 luglio 2022, primo Consiglio comunale della nuova Giunta guidata dal neo sindaco Alessandro Rapinese.

Primo Consiglio comunale della Giunta Rapinese

"Mi piace pensare di essere il sindaco, ma anche il 33esimo consigliere. Per quanto riguarda l'approccio a questa città, non cambia una virgola. Mi rendo conto che avremmo parecchie difficoltà, ma non mancherà il rispetto e l'apprezzamento per chi lavora con passione in nome della città", ha dichiarato Rapinese.

Poi, rivolgendosi alla minoranza: "So bene cosa vuol dire perdere un'elezione e non vedere il proprio programma premiato. Ho perso più di chiunque altro nella storia di Como, ma a questo punto il mio grande onere è quello di non commettere, magari, gli errori che ci sono stati in passato. Avete la mia massima stima e il mio massimo apprezzamento".

Presente anche il prefetto Andrea Polichetti che ha accettato l'invito del sindaco in occasione della prima seduta. "Sono molto contento di partecipare alla seduta di insediamento del nuovo Consiglio comunale, un appuntamento importante. In questa aula risuoneranno temi rilevanti per la città. Auspico che il rapporto tra maggioranza e opposizione possa essere un confronto intenso e leale ma non sempre conflittuale, che vi sia un tempo per il confronto e tempi certe per le decisioni".

Le votazioni per il presidente del Consiglio:

I candidati per ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio sono stati Fulvio Anzaldo (Rapinese), consigliere anziano perché il più votato alle urne. La minoranza invece ha candidato Gabriele Guarisco (PD). Infruttuoso la prima votazione che ha avuto questo risultato: 5 schede bianche, 6 voti per Guarisco, 19 Anzaldo, 1 Mantero. Eletto nella seconda votazione Anzaldo con 25 voti.

3 foto Sfoglia la gallery

Anzaldo: "La città si aspetta impegno, serietà e costanza"

"La città ci guarda e si aspetta da noi di essere amministrata con impegno, serietà, costanza e competenza. Noi tutti, io per primo, dovremmo onorare l'incarico ricevuto. La seduta odierna è una vera celebrazione repubblicana. siamo chiamati a un gran lavoro, questa assemblea non ha sempre offerto il meglio di sé nel passato", le prime parole del nuovo presidente del Consiglio.

Stephanie Barone

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie