Politica

Rifiuti e assemblee di quartiere Due interrogazioni di Torchio

Le richieste del consigliere di Democrazia Partecipata.

Rifiuti e assemblee di quartiere Due interrogazioni di Torchio
Politica Erba, 05 Novembre 2017 ore 09:49

Rifiuti e assemblee di quartiere: questi i temi delle due interrogazioni presentate dal consigliere di opposizione Doriano Torchio che verranno discusse a Erba durante il Consiglio comunale di lunedì sera.

Maggiore coinvolgimento dei cittadini

«Vogliamo che i cittadini siano coinvolti di più nelle scelte dell’Amministrazione: la partecipazione popolare non si vede da anni». Non molla la presa Doriano Torchio, consigliere di opposizione del gruppo «Democrazia Partecipata». Uno dei punti cardine del suo programma elettorale era stato quello di riproporre le assemblee di quartiere. Ora, a distanza di qualche mese, Torchio è tornato alla carica e ha depositato un’interpellanza che verrà discussa lunedì sera in Consiglio comunale. «I cittadini residenti nei diversi quartieri di Erba hanno il diritto di avanzare le loro proposte in merito alla gestione di eventi quali le serate dei mercoledì estivi e altri che interessano la realtà in cui vivono. Ma anche sul tema della viabilità hanno il diritto di esprimere la loro opinione».
Una richiesta, questa, che si estende anche alle novità viabilistiche che l’Amministrazione pensa di applicare.

Assemblee di quartiere

«Chiedo la convocazione delle assemblee di quartiere su temi specifici - continua Torchio - affinché gli erbesi possano essere informati direttamente su decisioni che li riguardano nonché proporre alternative a scelte che non condividono o condividono solo in parte». «Da troppo tempo - conclude il consigliere di “Democrazia Partecipata” - le assemblee di quartiere non vengono convocate».

Rifiuti

Si discuterà anche di rifiuti e di raccolta differenziata lunedì sera in Consiglio comunale. La segnalazione, presentata tramite un’interpellanza, è stata effettuata sempre dal consigliere Doriano Torchio. «Nei cimiteri ho notato che vengono gettate le pile dei lumini all’interno dei cestini: bisognerebbe promuovere una raccolta più accurata», spiega. Torchio suggerisce anche di posizionare dei cestini in alcuni punti dove sono assenti, come per esempio nella frazione di San Bernardino. Inoltre, il consigliere chiede più disciplina ai privati «affinché rimuovano le erbacce che infestano esternamente le loro proprietà e i pubblici passaggi».

Seguici sui nostri canali
Necrologie