Politica

Sindaco Cantù l'appello del presidente del Consiglio comunale

"Se posso invitare a riflettere chiedo alla ditta se possibile un passo indietro".

Sindaco Cantù l'appello del presidente del Consiglio comunale
Politica Canturino, 03 Luglio 2018 ore 09:17

Sindaco Cantù dopo la sentenza arriva l'appello del presidente del Consiglio comunale Mirko Gaudiello.

Le parole di Gaudiello

Il Comune di Cantù ha torto. La sentenza del Consiglio di Stato non lascia più spazio a dubbi e il sindaco Edgardo Arosio è stato dichiarato incompatibile. Il presidente del Consiglio comunale Mirko Gaudiello lancia dunque un appello: "Oggi è arrivata la sentenza che dà torto al comune e fa di nuovo diventare il sindaco Edgardo Arosio incompatibile. Premetto che ho sostenuto il sindaco in campagna elettorale e lo ho conosciuto come persona in questo anno insieme con la certezza che a prescindere da quello che possono dire i vari partiti politici contrari al sindaco io di o solo che Edgardo ha vinto le elezioni democraticamente e nessuno gli ha regalato nulla. A me spiace sul profilo umano vedere un uomo, un amico soffrire per questa sua situazione che ha messo in gioco affetti familiari che sono tutto nella vita".

L'appello al fratello del sindaco

"Conosco tutti e due, sia Armando che Edgardo e mi dispiace un sacco per entrambi: se posso invitare a riflettere chiedo alla ditta se possibile un passo indietro da parte vostra e poter lasciare il sindaco democraticamente eletto. Sappiate che per Cantù voi comunque siete una ditta leader nel settore funebre e con una professionalità ineguagliabile i canturini apprezzeranno un eventuale passo indietro. Ovviamente non posso fare i conti in tasca a nessuno quindi se e solo se potete valutatela. Sindaco Arosio comunque vada per me sei il mio Sindaco".

Necrologie