il problema

Spaccio a Montano Lucino, Currò (M5s): “Al lavoro col Prefetto per più controlli”

Già la scorsa settimana l'onorevole e il suo staff hanno preso contatti con la Prefettura di Como.

Spaccio a Montano Lucino, Currò (M5s): “Al lavoro col Prefetto per più controlli”
Olgiate, 26 Settembre 2020 ore 14:20

Le segnalazioni dei cittadini di Montano Lucino, riguardo i fenomeni di spaccio all’interno dei boschi del paese, non potevano restare inascoltate. Per questo l’onorevole Giovanni Currò, vicepresidente della Commissione Finanze, da sempre attento ai bisogni del suo territorio, ha subito messo in campo un’azione per venire incontro alla richiesta della cittadinanza di un maggiore controllo.

Spaccio a Montano Lucino, Currò (M5s): “Al lavoro col Prefetto per più controlli”

Già la scorsa settimana l’onorevole e il suo staff hanno preso contatti con la Prefettura di Como, con l’intento di capire se il Prefetto fosse a conoscenza della situazione. Riferendo agli uffici della prefettura le segnalazioni ricevute, con l’obiettivo di portarle alla sua attenzione. La risposta ricevuta è stata che il Prefetto, già conoscenza della situazione, stava attendendo un rapporto delle forze dell’ordine che mettesse in evidenza le operazioni svolte e le possibili prospettive di repressione e messa in sicurezza. In seguito a questo rapporto il passo successivo sarà convocare un comitato per analizzare insieme la questione e le possibili evoluzioni. Il comitato avrebbe dovuto tenersi questa settimana, ma per urgenze sopravvenute è stato rinviato alla prossima settimana, verosimilmente mercoledì o giovedì. All’incontro presenzierà anche l’Onorevole Currò, al momento in attesa della data precisa per l’incontro. L’obiettivo fin dall’inizio è stato quello di lavorare in sinergia con le forze dell’ordine per dare risposte vere e concrete alla cittadinanza, e in quest’ottica continua a muoversi l’azione di Currò.

Queste le sue parole:

“Siamo sempre al lavoro sulle segnalazioni dei cittadini. Prontamente abbiamo avviato una interlocuzione con il prefetto per incrementare e calibrare i controlli sul territorio e contrastare le attività illecite. Sappiamo che qualche collega è tentato da show e blitz, ma la politica deve fare ben altro, se si vogliono risolvere veramente i problemi. Di sicuro non è togliendo una coperta o intervenendo sul posto che si risolvono queste problematiche, ci sono dei professionisti che fanno questo lavoro, non basta rispettarli mettendosi le loro divise, bisogna rispettare prima di tutto la loro professionalità e non solo a parole, ma con i fatti”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia