la posizione

Spaccio a Montano Lucino, residenti esasperati. Molteni: “Interrogazione a Lamorgese”

Il deputato leghista: "Ho chiesto in che modo intenda contrastare la spirale di degrado, ormai intollerabile per i cittadini".

Spaccio a Montano Lucino, residenti esasperati. Molteni: “Interrogazione a Lamorgese”
Olgiate, 05 Settembre 2020 ore 14:09

Spaccio a Montano Lucino, residenti esasperati. Molteni: “Interrogazione a Lamorgese”.

Spaccio a Montano Lucino, residenti esasperati

“Spaccio e consumo di droga ad ogni ora. È quanto lamentano ormai da troppo tempo i residenti della zona boschiva di Montano Lucino giustamente esasperati dalla continua presenza di spacciatori e clienti malgrado le forze dell’ordine abbiano ripetutamente agito nell’area – spiega Nicola Molteni, deputato canturino della Lega e già sottosegretario all’Interno col Ministro Salvini e responsabile del dipartimento Sicurezza e Immigrazione del partito – E’ evidente che le misure messe in atto dall’attuale governo non fanno altro che aumentare il degrado e la delinquenza, contrariamente a quando al governo c’era il Ministero dell’Interno a guida Lega che aveva promosso iniziative ad hoc con la prefettura di Como contro lo spaccio nei boschi del comasco-varesino“.

“I residenti dei quartieri limitrofi al bosco, nell’ultimo anno, hanno manifestato più volte contro illegalità, degrado e spaccio e tra loro continuano a crescere l’esasperazione e la percezione d’insicurezza – prosegue Molteni – Lo scorso 24 agosto si è tenuto un incontro tra il Sindaco ed una delegazione di cittadini, per discutere della difficile situazione in cui versa la zona boschiva, aggravata peraltro dalla presenza di un solo agente di polizia locale per un comune di oltre cinquemila abitanti e con un’estensione di cinque km quadrati. Ho presentato un’interrogazione al Ministro Lamorgese per sapere in che modo intenda contrastare la spirale di degrado, ormai intollerabile per i cittadini, per riportare la legalità e la sicurezza nei quartieri ostaggio dei malviventi e per restituire il bene alla pubblica utilità della cittadinanza”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia