Menu
Cerca

Terza farmacia, "Nessun sodalizio avrà ripercussioni"

Sarà aperta in via Unione a Lurate Caccivio

Terza farmacia, "Nessun sodalizio avrà ripercussioni"
Politica 10 Giugno 2017 ore 14:37

Terza farmacia a Lurate Caccivio. Il sindaco Anna Gargano risponde alle critiche sull'apertura della nuova attività commerciale: "Nessun'associazione ha avuto danni".

Polemica

La decisione di dare in affitto i locali di via Unione - 100 mq - a un privato aveva scatenato alcune critiche. Tra le principali quelle espresse dal consigliere d'opposizione Giuseppe Riniti. "Nello scenario prospettato ci sono forti criticità di fondo. Mettono in luce una scarsa attenzione per i sodalizi del paese - ha spiegato Riniti - Non andrebbe bene nei confronti di tutte le associazioni ma è ancora peggio se vengono sottratti degli spazi a una realtà come la Croce rossa italiana per fare posto a un privato».

Terza farmacia

E seppur vero che la decisione di dare in affitto l'area al piano terra a un privato ha comportato la riorganizzazione interna della struttura di via Unione, questa scelta è stata ampiamente condivisa. Con riunione di condominio di tre settimane fa, infatti, l'Amministrazione comunale ha avuto il via libera dei condomini. Hanno accettato anche la realizzazione di due vetrine al piano terra in corrispondenza proprio della terza farmacia.

La replica del sindaco

"Con la collocazione della terza farmacia nessun sodalizio ha subito danni. Anzi, con la massima collaborazione di tutte le associazioni, ognuno ha avuto sedi idonee per poter continuare il proprio servizio. Di fronte alla possibilità di poter riqualificare un appartamento della comunità e nel rispetto della delibera fatta dall'Amministrazione Palamara non capisco questa polemica. Se avessi rifiutato la manifestazione d'interesse sarei stata attaccata al contrario. Del resto ai tempi potevano scegliere altre vie e non via Unione come riportato chiaramente nella delibera del 2012.
Infatti, Palamara, nei Consigli comunali mi ha sempre accusata di non voler aprire la terza farmacia e che se fosse stato per lui l'avrebbe già istituita e messa nei locali del Comune, cioè in via Unione. Credo che nelle scelte ci voglia molta coerenza. Io sono convinta di non aver danneggiato nessuno perché prima di tale operazione ho parlato con tutti i soggetti coinvolti".

Necrologie